Analisi Giornaliera Valute Forex 29 maggio 2013 e previsioni

Pubblicato da: MatteoT - il: 29-05-2013 9:05

I dati americani di ieri sulla fiducia dei consumatori made in Usa, attesi con ansia, hanno dato un nuovo slancio ai mercati finanziari che sembrano essersi messi definitivamente alle spalle le correzioni iniziate giovedì scorso. La release non ha deluso le aspettative ed i movimenti al rialzo sono partiti immediatamente tanto sul fronte degli indici quanto sul mercato valutario.

Borsa

I rumor che circolavano vedevano infatti la possibilità di veder rilasciato un dato superiore alle aspettative che si posizionavano a 71, e così è stato. Un bel 76.2 con il precedente rivisto a 69 da 68.1 che ha portato ad acquisti concertati di dollaro americano e ad un’iniziale salita delle borse.

Ci sono state, comunque, delle particolarità; a partire dalla notte scorsa, dove Tokyo aveva inaugurato la giornata positiva che è poi proseguita con i listini europei e con quelli americani. Lo USD/JPY ha cercato delle risalite, ma non è riuscito nell’intento di rompere i massimi precedenti. La fiducia, quindi, è positiva, ma non è in grado di far ripartire da sola i movimenti strutturali al rialzo che abbiamo visto negli ultimi giorni.

Oggi giornata molto delicata visto che avremo la pubblicazione di alcuni dati macroeconomici relativi all’area euro, con la disoccupazione tedesca 5 minuti prima delle 10 e l’inflazione, sempre tedesca, alle ore 14.00, il che potrebbe portare buona volatilità sulla moneta unica europea.

Per chi lavora sul dollaro canadese, attenzione alla decisione sui tassi di interesse, che anche di fronte ad un nulla di fatto potrebbe far muovere i prezzi, mentre da domani ci muoveremo su versanti più interessanti per l’America, con i dati sul Pil.

Veniamo all’analisi giornaliera delle Valute Forex per questo 29 maggio 2013. Iniziamo dall’EUR/USD: la moneta unica europea, nella giornata di ieri, si è resa protagonista di una bella discesa. Ha violato al ribasso 1,2875 ed ha proseguito fin quasi i minimi precdenti. Attenzione a 1,2885, in caso di superamento potremmo vedere un mercato girarsi al rialzo. In realtà, però, è più probabile la view ribassista con 1,2820 e 1,2790 come primi target.

USD/JPY: ieri abbiamo assistito alla rottura rialzista di 102,15 con target vicino a 102,60, ma la volatilità non è stata molto interessante. Siamo comunque sopra la media a 21 oraria, che ha incrociato a rialzo la 100 e tutta l’area che si muove tra 102.015 e 101.85 potrebbe essere considerata come di supporto per i prezzi. Una discesa sotto 101.65 si rende necessaria prima di poter pensare a posizionamenti short in grado potenzialmente di raggiungere l’area di 101.20.

EUR/JPY: la situazione di questo cross valutario è decisamente confusa. I livelli non sono ancora precisi per cui è possibile lavorare su rotture al rialzo di 132,00 ed al ribasso di 131,00 con take profit nell’ordine delle 40-50 pip. Non di più. Meglio concentrarsi sui due cambi precedentemente analizzati.

GBP/USD: il cable, invece, ci restituisce un quadro tecnico davvero preciso ed interessante. Il movimento di correzione si è interrotto sul livello di 1,5135, e la discesa conseguente ha portato i corsi fino a 1,5065 e 1,5040. Attualmente ci troviamo sotto la media mobile a 21 periodi sull’orario in un’area di “doppio minimo”. Apriamo posizioni solo in caso di violazione di questi livelli con target interessante a 1,4960.

AUD/USD: chiudiamo, come di consueto, con l’aussie. Il dollaro australiano è sempre molto tecnico in queste ultime settimane. E’ riuscito a superare l’area di 0,9585 e sta proseguendo il suo ampio movimento ribassista. Nessun punto tecnico ci separa ora da 0.9400, curiamo quindi tutti i tentativi di ripresa per pensare a vendite sulle resistenze.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com