Analisi Giornaliera Valute Forex 17 giugno 2013 e Previsioni

Pubblicato da: MatteoT - il: 17-06-2013 9:54 Aggiornato il: 09-01-2017 11:15

La settimana che ci condurrà direttamente all’estate si apre con un euro molto forte e con il Nikkei in grande spolvero considerate anche le performance negative dell’ultimo periodo e che potrebbero ridare linfa vitale allo yen per un ulteriore deprezzamento, soprattutto nei confronti del dollaro americano. Anche lo S&P500 mette assieme dei buoni risultati e si allontana dai minimi, pericolosi, in area 1.600,00, anche se i nuovi massimi sono ancora un lontano ricordo.

Economia 3

Il dollaro americano, come scriviamo da qualche settimana, si continua a mantenere in una posizione di debolezza strutturale e l’idea generale è che possa continuare su questa falsa riga anche basandosi sulla pubblicazione dei dati macroeconomici che seguono una relazione molto semplice: dollaro americano positivo con dati positivi, dollaro americano negativo con dati negativi.

Oggi non avremo dati particolari, se non la bilancia commerciale europea (strutturalmente positiva, con isolati casi ricorrenti di negatività) che potrebbe portare volatilità, soprattutto in caso di sorprese positive, data la forza della moneta unica europea nei confronti del greenback mentre, a partire da domani, comincerà una serie di pubblicazioni che potrebbero portare novità sui mercati ed innescare movimenti direzionali di breve periodo.

Oltre ai dati sull’inflazione inglese ed americana, avremo la decisione sui tassi della Federal Reserve ed i dati sui PMI dell’area euro, con le commodity currencies che saranno interessate dal Pil neozelandese e dall’inflazione e le vendite al dettaglio canadesi. Operativamente parlando crediamo che non sia ancora arrivato il momento di affidarsi a qualche correlazione tra i mercati, continuiamo a monitorare i singoli strumenti finanziari in base ai propri livelli tecnici e ci aspettiamo una buona volatilità.

Analisi giornaliera Valute Forex – lunedì 17 giugno 2013

Iniziamo dall’EUR/USD: la moneta unica europea sta consolidando il proprio apprezzamento in una figura restrittiva che non risulta essere facilmente tradabile a causa della vicinanza con i minimi precedenti. Le medie orarie sono impostate al rialzo ed i prezzi sono al di sopra delle stesse, sul 4 ore ci si trova sopra la media a 21 periodi con un triangolo di continuazione ancora più evidente. Solamente sopra 1,3430 possibile accelerazione dei prezzi. Al ribasso, invece, teniamo sotto osservazione l’area di 1,3230.

USD/JPY: il dollaro/yen nella notte ha avviato un tentativo di correzione sulla scorta della chiusura positiva del Nikkey di Tokyo, ma questa non è stata molto sostanziosa. Siamo in una fase laterale di medio periodo, con le medie impostate al ribasso ed al di sotto dei punti statici in area 95,00. Sul 4 ore possibile una divergenza rialzista. Curiamo dunque i minimi di 94.00 e consideriamo delle idee ribassiste sotto 93.75 (93.50 e 93.30 i potenziali allunghi).

EUR/JPY: il cross valutario sta vivendo una situazione molto simile al precedente, con l’area 126,40 che è la principale da osservare come resistenza. L’eventuale raggiungimento dei minimi potrebbe fornire buone indicazioni di rottura in caso di lontananza dello stocastico orario dalla zona di ipervenduto.

GBP/USD: il cable ha aperto con un bel gap rialzista, ma l’ha chiuso subito avviando una discesa importante. I supporti di breve hanno tenuto, ma è difficile operare in questo contesto sul grafico orario. L’area più importante da seguire è quella di 1,5650 e la violazione della stessa potrebbe portare ad aumenti di volatilità. Una rottura potrebbe portare verso l’attacco di 1,5620, mentre la tenuta potrebbe far partire movimenti rialzisti verso 1,5770 e 1,5810.

AUD/USD: il grafico orario dell’Aussie mette in evidenza una potenziale barriera. Interessante la rottura di 0,9675 perchè diviene importante prima dell’area 0,9660.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com