Analisi Giornaliera Valute Forex 25 giugno 2013 e previsioni

Pubblicato da: MatteoT - il: 25-06-2013 9:15 Aggiornato il: 04-11-2013 13:40

Attenzione ai breakout. Verrebbe da sintetizzare così ciò che potrebbe avvenire nella seduta odierna in Borsa e nel mercato valutario. Ieri i listini hanno chiuso tutti con il segno rosso, nel Vecchio Continente così come in America ed in Asia. L’unico dato macroeconomico della giornata, l’Ifo tedesco, si è rivelato migliore del mese passato, ma al di sotto delle attese ed ha sollevato, solo di poco, una giornata che da subito ha assunto le tinte rosse.

analisi tecnica 2

Oggi, invece, i market mover saranno americani: alle 14.30 ora italiana verranno pubblicati gli ordini di beni durevoli. Le attese sono al 3% contro un dato precedente al 3,50%. Alle 16.00, ora italiana, sarà la volta della fiducia dei consumatori made in Usa: attese per 75,1 contro un precedente dato di 76,2.

Saranno queste due le release che garantiranno la volatilità in questa giornata, soprattutto dopo che ieri i cambi hanno vissuto una giornata molto tranquilla ad eccezione dello yen giapponese, capace di rivalutarsi e di apprezzarsi sia contro il dollaro americano che contro l’euro.

Dal punto di vista delle aspettative di mercato, nulla è cambiato da quello che abbiamo definito il post Fed e gli investitori rimangono orientati verso la potenziale limatura del QE a stelle e strisce, vero e proprio spauracchio in grado di aver fatto compiere correzioni significative sia a livello di indici, sia a livello di materie prime (con l’esclusione dell’oro, che quando corregge si muove verso l’alto – leggasi si trova in un trend discendente ben definito, che potrebbe portare alla visitazione di nuovi minimi di periodo).

Un appunto lo merita il mercato obbligazionario: i rendimenti dei 10 anni Usa sono al 2,50% e, verosimilmente, questi potrebbero anche continuare a salire nel momento in cui le borse dovessero approfondire il down-trend iniziato pochi giorni fa. Le condizioni affinchè questo avvenga ora si sono create, curiamo con attenzione il livello di 1,600.00 sullo S&P500, che potrebbe fornire delle ottime resistenze.

Analisi Giornaliera Valute Forex

EUR/USD: iniziamo anche quest’oggi dalla major assoluta del Forex. La moneta unica europea, tecnicamente, sta continuano a muoversi in orizzontale e, ieri, non ha fornito alcuno spunto operativo interessante. L’area da tenere in considerazione come resistenza è quella che passa tra 1,3140 e 1,3165. Una sua rottura potrebbe portare l’euro fino a 1,3200 prima e 1,3250 poi. Come supporto occhio a 1,3100 che potrebbe condurre, in poco tempo, addirittura a 1,2970.

USD/JPY: ci troviamo di fronte ad un andamento laterale di poco decrescente. I supporti principali sono posizionati a 96,90 ed una rottura al ribasso di quest’area potrebbe portare la major a 96,20 prima e 95,75 poi. Se i supporti tengono, invece, il cambio potrebbe trovare la forza necessaria per tornare al di sopra di 98,00.

EUR/JPY: rispetto al cambio precedente, il cross euro/yen mostra un canale ribassista decisamente più evidente sul grafico orario. Lo stocastico sta descrivendo molto bene l’andamento dei prezzi e potrebbe fornire interessanti opportunità di operatività in fasi di range. Al ribasso potremmo anche arrivare oltre gli ultimi minimi, in area 126,90. In caso di rialzi, invece, il primo target è rappresentato dalla trendline decrescente che descrive il canale all’interno del quale i prezzi si stanno muovendo.

GBP/USD: lateralità notturna per il cable in seguito alla salita mostrata ieri. E’ possibile lavorare sulla rottura di questa congestione individuando l’area che passa tra 1,5470 e 1,5500 come resistenza. Se dovesse avvenire il superamento di 1,5470 potremmo arrivare anche fino alle ultime resistenze e partire rialzi sostenuti fino 1,5575. In caso di tenuta delle resistenze, a step potremmo raggiungere i minimi di ieri pomeriggio in area 1.5400 ed in estensione 1.5340.

AUD/USD: chiudiamo con l’aussie che, così come molte altre major collegate al dollaro americano, ha vissuto una lateralità importante nella giornata di ieri. Attenzione, anche in questo caso, all’oscillatore stocastico. I livelli da tenere sotto osservazione sono 0,9315 per target rialzisti a 0,9400 e 0,9190 per obiettivi ribassisti fino a 0,9140.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com