Trend di mercato: strategia del trend following

Pubblicato da: Massimiliano - il: 12-10-2013 17:37 Aggiornato il: 13-02-2017 9:29

La parola trend indicare una tendenza, ovvero un andamento che il mercato può avere, in un dato periodo di tempo preciso.

Il trend del mercato si caratterizza per 2 aspetti importantissimi:

  1. trend positivo;
  2. trend negativo.

In questi casi si vanno a determinare quelli che sono i prezzi o gli indici. Nel primo caso, se subiscono un incremento parleremo di trend positivo;  in caso in cui invece si subisce un calo, andremo a parlare di trend negativo.

Definizione di trend di mercato

Con il termine trend di mercato, intendiamo riferirci ad una tendenza che il mercato finanziario assume in un periodo di tempo ben definito o che da li a breve intraprenderà. Per poter effettuare un buon investimento bisogna avere alla base del trading una buona conoscenza del concetto di trend.

Lo scopo principale del trader, se vuole effettuare degli ottimi investimenti è quello di capire con largo anticipo in base alle proprie strategie di trading forex, quella che sarà da li a breve la direzione del mercato.

Trend di mercato: rappresentazione grafica

Solitamente per rappresentare un trend di mercato, la prima cosa che bisogna fare è analizzare la direzione del trend di mercato. Questo è possibile farlo sotto forma di grafici, i quali non fanno altro che sintetizzare la strada che viene intrapresa dai prezzi grazie all’aiuto di indicatori Forex tecnici.

trend-di-mertcato

E’ possibile rappresentarli graficamente, come dimostrato nell’immagine attraverso una semplice linea retta che cresce nel caso di positività del mercato, o decresce in caso di negatività. Di conseguenza avremo differenti situazioni:

  1. Quando siamo in presenza di un trend positivo, sia i prezzi massimi che quelli minimi, sono al rialzo;
  2. in presenza di un trend negativo, i prezzi massimi e minimi subiscono una riduzione;
  3. con un andamento del mercato costante, i prezzi sia minimi che massimi rimangono in un certo range; in questo caso il trend viene definito sideways;

Solo nell’ultimo caso, la retta che graficamente va a rappresentare il trend segue un andamento orizzontale. Quando parliamo di trend, ci stiamo riferendo allo strumento base, quello che tutti gli analisti usano per capire come si muove il mercato. E’ chiaro che il trend si determina in base all’ampiezza del periodo di riferimento che si prende in considerazione. Se il periodo di riferimento che prendiamo in considerazione subisce degli accorciamenti o degli allungamenti, vuol dire che vi è in atto un cambio di direzione del trend.

Da quanto appena detto, si evince che un trend molto ampio, ci consente di individuare al suo interno dei trend minori, i quali a loro volta vanno ad assumere una direzione opposta, ma che comunque continuano a far parte di un trend unico di entità maggiore. Per questo motivo, ci troveremo ad avere diverse tipologie di trend:

  • Trend di medio periodo;
  • Trend di breve periodo;
  • Trend di lungo periodo.

trend-di-mercato-diversi-periodi

3 fasi di trend del mercato

A questo punto non ci resta da fare che analizzare le diverse fasi di trend del mercato. Questo può essere caratterizzato da 3 differenti fasi:

  • Trend rialzista, in cui i prezzi del mercato altro non fanno che crescere costantemente;
  • Trend ribassista, in questo caso i prezzi diminuiscono;
  • Trend laterale, i prezzi rimangono accerchiati all’interno di un cerchio caratterizzato da determinati prezzi minimi e massimi. In questo casso il mercato non ha una netta tendenza verso uno o verso l’altro prezzo.

Sulla base di queste differenti fasi possiamo ricavarne differenti situazioni:

  1. avremo un trend del mercato al rialzo, peraltro prevedibile solo e soltanto quando determinate resistenze dei prezzi vengono superate con l’ausilio di volumi che vanno al di sopra della media di periodo;
  2. avremo un trend del mercato al ribasso, quando si ha rottura al ribasso di importanti supporti di prezzo in concomitanza con la presenza di grossi volumi di scambi;
  3. avremo una fase laterale, quando i prezzi, raggiunto ormai determinate resistenze, rimbalzano e ritornano verso dei supporti, per poi risalire nuovamente senza sfondarli, in un continuo movimento a zig zag. Riconoscere una fase laterale è al quanto semplice poiché ai lati estremi della fascia di prezzo nel quale il trend è incastrato, si assiste ad un equilibrio dovuto a compratori e venditori o anche solo ad un periodo in cui i volumi di scambio sono prevalentemente statici.

trend-di-mercato-laterale

Indicatori tecnici nel Trend finanziario

Teniamo a precisare che nel momento in cui ci andiamo ad imbattere in una fase di mercato laterale, molto spesso capita di imbattersi anche in una volatilità minima. Proprio per questo motivo, consigliamo l’utilizzo di differenti indicatori tecnici i quali ci consentono di riuscire a determinare queste fasi. Tra i più importanti indicatori tecnici abbiamo:

Bande di bollinger

Attraverso questo strumento, si vanno a misurare le distanze che ci sono tra le bande e quando queste sono strette, allora siamo in presenza di una fase di bassa volatilità. Utilizzando le bande di bollinger è possibile usare un indicatore molto particolare che va a creare un’istogramma sui grafici, utile ai trader a capire se il trend si sta indebolendo e da li a breve procederà con una fase laterale. In questo caso, consigliamo la chiusura di tutte le posizioni aperte.

trend-di mercato-bande-di-bollinger

Questo sistema, basato sulle bandi di bollinger, è stato ideato per la prima volta da Jonh Bollinger nel 1980 utile pa tutti i trader, come abbiamo visto per individuare i trend di mercato. Il metodo utilizzato dalla strategia bande di bollinger è molto semplice da utilizzare in quanto questo fissa un dato medi sulla base del quale si vengono poi a riconoscere dei picchi di prezzo, al di sopra o al di sotto dello standard.

All’interno della gabbia che si è venuta a creare, si possono individuare delle differenti zone:

  • zone adatte alla vendita (ribassiste);
  • zone adatte all’acquisto (rialziste);
  • zone particolari definite come trading rage i quali vedono una chiusura al di sotto della zona di acquisto o al di di sopra di quella di vendita.
Iscriviti gratis*

Apri un conto demo Markets.com

Prova a fare trading attraverso le bande di bollinger con il broker Markets.com! Apri un conto demo gratuito per ottenere un’offerta speciale! Investi con Markets.com!

Medie mobili 

Sappiamo bene che le bande di bollinger, sopra descritte sono costruite sulla base di alcuni valori medi. Le medie mobili, altro non sono che dei dati riferiti ad un periodo di tempo circoscritto il quale si ottiene comparando 2 valute nella fascia di tempo presa in considerazione.

trend-di mercato-medie-mobili

Premesso questo, possiamo vedere che le medie mobili sono anche utili al fine dell’individuazione di un ordine perfetto che si viene a verificare in un preciso momento:

le medie mobili a breve termine si trovano tutte al di sopra delle medie mobili a lungo termine con tendenza rialzista e di contro le medie mobili a lungo termine sono tutte al di sopra di quelle a breve termine per il trend ribassista.

In questo modo si viene a creare quello che viene definito graficamente come un allineamento e nella maggior parte dei casi si vengono a creare in seguito ad un periodo di trading rage.

Iscriviti gratis*

Apri un conto eToro.com

Prova il trading forex con eToro.com! Scopri come guadagnare seguendo il trend di mercato attraverso le medie mobili con il social trading e il copy trading. Guadagna copiando i Guru Trader! Sceglie eToro.com!

Indicatore ADX (Average Directional Index)

Infine, un ultimo indicatore che vi consigliamo di utilizzare per seguire con precisione il trend di mercato è l’indicatore ADX. In questo caso, il trader può valutare:

  • l’intensità di una tendenza;
  • la forza del trend;
  • la costanza del trend.

L’indicatore ADX, ovvero l’Indice Medio Direzionale la si deve considerare unicamente come la vera e propria unità di misura della forza di un trend finanziario, in quanto integra i dati forniti dagli indicatori precedentemente descritti e ne calcola la forza di tendenza.

L’ADX utilizza una scala che va da 0 a 100, dove tutti valori sopra i 30 indicano una tendenza forte, mentre al di sotto dei 20 indica una tendenza debole.

Se si vuole guadagnare investendo sul mercato, allora la prima cosa da fare è quella di creare un sistema di trading online che, nel momento in cui il trend è forte, va a creare quelle combinazioni di analisi tecniche, servendosi dei grafici, che consentono di poter interpretare al meglio il trend di quel momento.

Dunque il trend diventa uno strumento importantissimo per capire il mercato e per poter operare in maniera vincente.

Teniamo a precisare che nonostante gli indicatori di trend siano uno strumento utile al fine di determinare l’andamento del trend, questi non sono mai precisi al 100% in quanto si basano sull’andamento dei dati storici.

Quindi potrà capitare che se fino ad un certo periodo di tempo si è riscontrato un marcato trend positivo per un titolo, non possiamo aver la certezza che questo proseguirà l’andamento in quella direzione in quanto può succedere che vi siano dei repentini cambiamenti di direzione. Consigliamo per tanto di cogliere al volo questi momenti in cui il trend positivo cavalca l’onda e investire su questi trend.

Strategia di trend Following: guadagnare soldi attraverso il trend di mercato

Come abbiamo più volte ribadito all’interno di quest’articolo, il trend di mercato è un elemento indispensabile per poter investire sui mercati finanziari; questo può essere rialzista, ribassista o laterale. Quando si va a costituire un sistema di trading online, si va a sfruttare quelle che possono essere le fasi di trend rialziste o ribassiste; così da poter guadagnare un bel pò di soldi.

Per poter guadagnare nel trading online bisogna lasciar correre le posizioni in trend, il maggior tempo possibile; così da poter prendere i movimenti più lunghi, ma allo stesso tempo anche poter eliminare subito le posizioni sbagliate che emergono eventualmente.

Una buona strategia di trading è quella basata su un sistema di trend following, che va ad accumulare quelle che sono delle piccole perdite quando si è in un momento di lateralità; ma poi recupera alla grande nel momento in cui il trend diventa forte, sia in fase di rialzo che di ribasso.

Il Trend Following è al momento la maggior strategia di trading online utilizzata sul lungo termine in un mercato finanziario. L’aspetto tecnico di questa strategia è molto importante in quanto oltre ad essere molto semplice nell’utilizzo è molto rigida, ovvero ha bisogno di osservare:

  1. disciplina del trading;
  2. sana gestione del denaro (buon money management)
  3. pazienza da parte del trader.

Per questo motivo riteniamo molto utile la strategia del Trend Following per tutti i trader che vogliono investire nel lungo termine e non può essere, al contrario idonea per tutti i trader che vogliono invece investire nel breve periodo, poiché pazienza, e determinazione sono importanti così come l’analisi tecnica studiata bene sui grafici.

trend-di mercato-strategia-trend-following

Il trend following potrà mantenere la sua posizione per un periodo differente, non si sa con precisione se per un periodo lunghissimo o per un brevissimo periodo di tempo.

Per tanto, se il trader non sarà in gradi di identificare questi movimenti, potrà utilizzare in alternativa i modelli tecnici per misurare il suo punto di uscita.In questo caso, l’analisi tecnica gli potrà essere d’aiuto e sopratutto gli potrà fornire un sistema di allarme molto utile, in quanto sarà in gradi di fornire tutte quelle informazioni che misurano la forza e la durata di un trend di mercato.

Infine per utilizzare al meglio la strategia del Trend following, consigliamo l’utilizzo di entrambe le tecniche di analsi (tecnica e fondamentale) eliminando in questo modo i falsi segnali provocati dall’analisi tecnica, ma anche facendo in modo che gli strumenti tecnici possano fornire un lasso di tempo idoneo a decidere i punti di ingresso nel mercato.

Per questa strategia, consigliamo di utilizzare esclusivamente broker forex regolamentati e autorizzati. Potrai trovare i migliori broker forex nella tabella sotto riportata.

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo
Plus500
Plus500 OpinioniConto demo
AvaTrade
AvaTrade OpinioniConto demo
FXTM
FXTM OpinioniConto demo
BDSwiss
BDSwiss OpinioniConto demo
Kawase
Kawase OpinioniConto demo
Trade.com
Trade.com OpinioniConto demo
Alvexo
Alvexo OpinioniConto demo
24FX
24FX OpinioniConto demo
LCG
LCG OpinioniConto demo
iFOREX
iFOREX OpinioniConto demo
Easy Forex
Easy Forex OpinioniConto demo
FXGM
FXGM OpinioniConto demo
XM – XeMarkets.com
XM – XeMarkets.com OpinioniConto demo
IronFX
IronFX OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Massimiliano

Lascia un commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com