Yahoo e BofA battono le attese: risultati migliori

Pubblicato da: MatteoT - il: 21-07-2013 12:00 Aggiornato il: 11-07-2014 12:18

Euro/dollaro

Buone notizie per Yahoo! e Bank of America. Entrambe le società battono le attese degli utili, ottenendo performance migliori rispetto a quanto si attendevano gli analisti.

Iniziamo dalla prima delle due, Yahoo!, che riporta utili in crescita, ma ricavi al di sotto delle stime. Nei tre mesi conclusi il 30 giugno scorso, il gruppo di Sunnyvale in California ha registrato utili netti per 331,2 milioni di dollari, con un rialzo del 46% dai 226,6 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

In termini di utile per azione, il risultato è arrivato a 30 centesimi da 18. Al netto di voci straordinarie, i profitti sono stati di 35 centesimi contro i 30 dell’anno prima, più delle stime degli analisti per un risultato stabile a 30 centesimi. I ricavi netti sono però scesi a 1,07 miliardi di dollari da quota 1,08 miliardi del secondo trimestre 2012, meno del consensus di 1,08 miliardi.

“Sono incoraggiata dalla performance di Yahoo! nel secondo trimestre”, ha dichiarato l’amministratore delegato Marissa Mayer, che oggi celebra il suo primo anno alla guida del gruppo. “Questo trimestre”, ha continuato, “ha visto miglioramenti significativi nella linea prodotti e i nostri utenti hanno risposto con un aumento dell’uso” dei servizi offerti dalla piattaforma web.

All’origine del calo c’è una riduzione del giro d’affari oltre che un calo nel numero di inserzioni pubblicitarie, – 2%, mentre il prezzo per ogni messaggio promozionale è calato del 12%. Tuttavia le ricerche degli internauti attraverso i servizi Yahoo! sono cresciute del 5% e i click sulle inserzioni hanno registrato un +21%.

Il prezzo per ogni click è però calato dell’8%. Quanto all’intero anno 2013, Yahoo! si aspetta ricavi nell’intervallo 4,45-4,55 miliardi di dollari, in calo rispetto al range 4,5-4,6 miliardi indicato in precedenza.

Gli utili operativi al netto di voci straordinarie sono invece attesi tra i 900 milioni di dollari e il miliardo. In passato la società aveva indicato quota 1,05-1,1 miliardi. In attesa della pubblicazione dei conti, arrivati a mercati chiusi, il titolo Yahoo! ha perso l’1,68% a 26,88 dollari. Nell’after-hours è arrivato a perdere il 2% per poi arrivare a guadagnare l’1%.

Forse gli investitori hanno deciso di brindare all’andamento delle attività asiatiche della società: nei primi tre mesi dell’anno, Alibaba ha visto triplicare i propri profitti. Il portale cinese di e-commerce non ancora quotato, e di cui Yahoo! controlla circa il 24%, è sulla strada giusta per generare su base annuale più ricavi del colosso americano.

Per quanto riguarda Bank of America, invece, l’azienda americana riporta per il secondo trimestre dell’anno utili netto per 4,01 miliardi di dollari, equivalenti a 32 centesimi per azione nel secondo trimestre dell’anno; i ricavi, invece, si attestano a 22,73 miliardi di dollari. I risultati sono migliori delle attese degli analisti che in media si attendevano profitti per 25 centesimi ad azione.

Continua così la sequenza positiva che ha già riguardato le altre banche americane. Nel secondo trimestre il gruppo bancario ha registrato svalutazioni nette per 2,11 miliardi di dollari ma ha registrato un continuo miglioramento della qualità del credito. Il ritorno medio sul capitale investito è stato nel secondo trimestre del 18,64%.

L’azione del numero uno Brian T. Moynihan si è concentrata poi sulla riduzione dei costi: ha detto di voler tagliare 8 miliardi entro il 2014 e 10 miliardi di esposizione sui mutui immobiliari per l’anno successivo. La banca, coinvolta in un salvataggio da 45 miliardi di dollari durante la crisi del 2008, ha fatto pulizia interna cedendo 60 miliardi di asset e spendendo altri 45 miliardi per sistemare le pendenze riguardanti i mutui irregolari.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com