Ripresa dell’economia Usa porta le Borse Europee in netto rialzo

Pubblicato da: Luca M. - il: 29-08-2008 9:47

L’Economia Usa va meglio del previsto e le Borse mondiali festeggiano e ringraziano.
Le previsioni al rialzo del Pil statunitense hanno spinto oggi tutti gli indici delle borse europee verso l’alto. A Piazza Affari il Mibtel recupera il 2% con in grande evidenza i titoli bancari. Volano anche i titoli legati all’affare Alitalia.
La ripresa dell’economia americana contro ogni rosea previsione e dopo tante paure per il rischio ella recessione porta al rialzo tutte le Borse europee che insieme a Wall Street hanno festeggiato la notizia del Pil Usa rivisto al rialzo per il secondo trimestre del 3,3% (contro una stima precedente di un più 2,7%).
Anche a Piazza Affari il Mibtel ha recuperato il del 2,03% a 22.086 punti mentre lo S&P è cresciuto del 2,39% a 28.625 punti trainato in rialzo dal comparto bancario.
Le notizie positive giunte dal Credit Agricole e la buona semestrale di Intesa Sanpaolo (più 6,2%), hanno galvanizzato le quotazioni di tutti gli istituti italiani e degli assicurativi, che erano reduci da settimane di realizzi. E così Mps e Bpm sono salite quasi del 4%, mentre Banco Popolare e
Unicredit hanno recuperato oltre due punti percentuali. Tra gli assicurativi Generali (più 2,1%) e Alleanza (più 2,4%) hanno festeggiato anche i buoni risultati della bancassurance di Intesa Sanpaolo, mente Fonsai che ieri aveva dato risultati semestrali deludenti, ha recuperato solo lo 0,7% dopo il meno 6% della vigilia.
Guardando ai risultati di bilancio, Impregilo ha beneficiato del ritorno all’utile e la fine della questione napoletana con un balzo del 2,2%, mentre Parmalat nel giorno dei conti di bilancio è salita dello 0,8%. La forza dell’economia Usa, è stata invece festeggiata da tutti i titoli italiani fortemente legati al dollaro, e in particolare Luxottica ha recuperato il 4%, Stm il 3%, mente Lototmatica e Autogrill si sono accontentate di guadagni frazionali.
Giornata sottotono per il comparto energetico, nonostante il nuovo rialzo del petrolio: Tenaris ha chiuso in parità, Eni è salita dello 0,5% e Saipem ha guadagnato uno 0,8%, facendo peggio rispetto all’andamento del listino principale. Il greggio che ha recuperato quota 120 dollari al barile, ha invece pesato sulle quotazioni di Pirelli, (meno 2%). Tra i titoli minori, va segnalato il rimbalzo di Immsi (più 12%), la holding che fa capo a Roberto Colaninno che parteciperà al rilancio di Alitalia. Il titolo aveva perso molto terreno nei giorni scorsi, ma ieri insieme alle ricoperture si sarebbero aggiunte le speculazioni sull’arrivo di possibili partner finanziari.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com