Consigli per gli investimenti: proteggere il capitale

Pubblicato da: MatteoT - il: 05-06-2011 7:03

I continui alti e bassi che si registrano sui principali listini mondiali non preoccupano gli analisti di Credit Suisse che restano comunque molto positivi nei confronti dei mercati azionari: “sulla base di valutazioni attraenti e della robusta crescita economica”.

Nell’ultimo report del broker svizzero, si legge che l’investimento in titoli azionari potrebbe essere un ottimo modo per difendersi dall’inflazione, almeno qualora si rispettassero due condizioni: prezzi al dettaglio che non superino la soglia di crescita del 4% l’anno e la rigorosa selezione dei titoli.

Il consiglio del broker svizzero è quello di puntare su titoli con elevata capitalizzazione che pagano buone cedole in termini di dividendi; gli esperti del Credit Suisse ne selezionano 20 in tutto, tra cui l’italiana Telecom Italia, unica presenza tricolore accanto a colossi come Telefonica, Telstra, Freenet, Kpn, ma anche Zurich Financial Services, Natixis, National Australia Bank, GdF Suez e AT&T solo per citarne alcuni.

Da affaritaliani.it si legge che: “Scorrendo la lista balza agli occhi come tutti questi titoli siano contraddistinti da un multiplo P/E (prezzo /utile atteso) che oscilla tra circa 7 e poco più di 13 (con la sola eccezione di Ascott Residence Trust, che esprime un P/E di oltre 23 volte), a fronte di cedole che rappresentano rendimenti tra il 5,5% e l’8,4%. Tassi decisamente interessanti anche per i più affezionati “Bot-people” se si pensa che anche in caso di inflazione in crescita sino, appunto, al 4% (che è poi il tasso attualmente offerto dai Btp con scadenza attorno ai 5 anni) esprimerebbero ancora tassi reali tra l’1,5% e il 4,5% circa.

Mentre i vostri Btp a quel punto non solo conserverebbero a mala pena il vostro capitale in termini reali, ma subirebbero una decisa correzione: visto che la duration modificata dei Btp a cinque anni è di poco superiore a 2, con un’inflazione che dovesse salire al 4% e forzasse la Bce a rialzare i tassi di almeno un altro punto percentuale l’impatto in termini di quotazioni sarebbe di almeno un paio di punti percentuali, sempre che il mercato non correggesse anche più ampiamente temendo a quel punto ulteriori manovre restrittive sui tassi di Eurolandia”.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com