Piazza Affari: la settimana inizia bene

Pubblicato da: MatteoT - il: 22-08-2011 5:39

L’aperta della settimana a Piazza Affari sembrava riservare ancora sorprese negative per la Borsa; in apertura calo dell’1,13% per il Ftse Mib a 14.434 punti. Rapidamente però la Borsa milanese ha azzerato le perdite ed in meno di cinque minuti di scambi si è portata in segno positivo.

Sul listino di riferimento prevale il segno positivo, con Ansaldo Sts (+6,88%) favorita dagli sviluppi della situazione in Libia. Tornano gli acquisti sul comparto bancario, in particolare a spingere in rialzo il listino milanese sono Unicredit e Intesa Sanpaolo che guadagnano rispettivamente l’1,83% e il 2,65%.

Bene anche Mps, +1,89%, Banco Popolare +2,12%, Bpm +1,14%. Contrastati gli assicurativi: FonSai cede lo 0,88%, Generali +2,47%, Milano Assicurazioni +1,7%. Debole la seduta dei titoli del Lingotto: Fiat in altalena, ora cede lo 0,34%, la controllante Exor in lieve rialzo dello 0,47%, Fiat Industrial guadagna l’1,75%.

Ma il balzo più lungo a Piazza Affari lo stanno facendo i petroliferi con Eni che guadagna oltre il 5%. «I petroliferi salgono sulle notizie che arrivano dalla Libia» spiega un trader. Un altro operatore sottolinea che, secondo elaborati dalla propria società, il 15-20% della produzione di Eni proviene dalla Libia.

«Questa produzione è ora più al sicuro» aggiunge. «Non appena Gheddafi sarà fuori gioco, la comunità internazionale farà tutto il possibile per riavviare la produzione ed è naturalmente per questo che Eni sale», spiega l’analista di Ubs, specializzato sulle utilities, Per Lekander.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com