Telecom: dal Brasile notizie incerte

Pubblicato da: MatteoT - il: 25-08-2011 1:38

Il Brasile dà luci ed ombre a Telecom Italia; se da un lato la controllata Tim Brasil ottiene + 1,4% a San Paolo, pendono incognite per una multa del fisco da 590 milioni.

Dai dati Anatel, l’agenzia nazionale brasiliana delle telecomunicazioni, a fine luglio gli utenti della controllata della società guidata da Franco Bernabè hanno raggiunto quota 56,8 milioni, superando il ritmo di crescita del mercato: +26,3% per Tim a fronte del +17,8% registrato da tutta la concorrenza.

Tim Brasil sale così al secondo posto per quota di mercato, attestandosi al 25,78% (contro il 24,05% di luglio 2010 e il 25,55% di giugno) e superando Claro (era al 25,42% nel luglio 2010 e affiancata a Tim con il 25,55% in giugno). Al primo posto resta Vivo, che pesa per il 29,53% del mercato, pur in lieve calo dal 30,25% del luglio 2010.

Insomma, i vertici dell’ex monopolista stanno mettendo nel mirino anche Vivo consapevoli che la crescita di Telecom Italia e la riduzione del debito a 29,5 miliardi a fine anno, come previsto dal piano industriale, passa proprio per la progressione in Sud America: Brasile e Argentina. Nel primo semestre dell’anno, infatti, in Italia, i ricavi della telefonia mobile sono scesi del 10,5% a 3,496 miliardi, mentre la telefonia fissa ha perso il 5,2% scendendo a 6,691 miliardi.

Al contrario, il Brasile è salito a 3,5 miliardi di fatturato e l’Argentina a 1,5 miliardi con una marginalità complessiva del Sud America di 1,45 miliardi: il 24,2% dell’ebitda totale.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com