Ubs in crisi: nel 2011 utile netto in calo del 44%

Pubblicato da: MatteoT - il: 07-02-2012 18:21

La prima banca svizzera, Ubs, ha chiuso il 2011 accusando un calo dell’utile netto di 44 punti percentuali: questo si attesta a 4,2 miliardi di franchi svizzeri rispetto i 7,5 dell’anno precedente.

Tutte le divisioni della banca hanno scritto un risultato positivo nell’ultima frazione del 2011, con l’unica eccezione della banca d’affari che ha accusato una perdita lorda di 256 milioni a fronte di un utile di 100 milioni del quarto trimestre 2010.

Gli afflussi di nuovo denaro, che misurano la fiducia dei clienti nella banca, si è stabilizzato sui 6,4 miliardi, in calo del 10% in seguito anche allo scandalo dello scorso settembre 1 quando un trader causò un buco da 2 miliardi di euro. Il rosso pesa anche sulle tasche dei dipendenti, Ubs ha, infatti, tagliato del 40% da 4,25 a 2,57 miliardi di franchi la somma destinata ai bonus.

“I tradizionali miglioramenti del primo trimestre dell’anno – ha detto Ubs – potrebbe non materializzarsi pesando sui risultati dei primi mesi. Soprattutto sul fronte della banca d’affari“. Quella che più ha sofferto lo scorso anno con il calo delle commissioni da trading e consulenza, legate alla fuga dei capitali dai mercati in scia alla crisi dell’eurozona.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com