Royal Bank of Scotland triplica le perdite: è crisi nera

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-05-2012 11:13

Royal Bank of Scotland (Rbs), una delle prime banche inglesi, per l’82% in mano al governo del Regno Unito vede triplicare le sue perdite nette durante il primo trimestre del 2012; queste ammontano a 1,52 miliardi di sterline (1,87 miliardi di euro).

I profitti operativi, in compensano, ammontano a 1,2 miliardi di sterline, in netto aumento rispetto ai 144 milioni di un anno fa. “Siamo contenti dei nostri progressi nel primo trimestre – commenta l’amministratore delegato, Stephen Hester – anche se la situazione generale resta difficile. Rbs continua a riguadagnare forza e resistenza“.

Ciò che pesa sui conti del gruppo è la nuova svalutazione del portafoglio crediti. La banca, protagonista di uno dei più grandi salvataggi della storia da parte dello Stato inglese, ha annunciato di essere pronta a restituire parte degli aiuti ricevuti.

Hester, da quando è entrato in carica nel 2008, ha tagliato 35mila posti di lavoro, ha ridotto gli asset del gruppo per oltre 700 miliardi di sterline e paragonandosi a un artificiere dice: “Ho disinnescato la più grande bomba a orologeria della storia”.

Il governo ha iniettato nelle casse di Rbs 45,5 miliardi di sterline che adesso, dopo il cessato divieto dell’Unione europea, ricomincerà a pagare dividendi agli azionisti “privilegiati” che incasseranno una cedola da 350 milioni.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com