Il Forex: definizione, partecipanti e liquidità

Pubblicato da: MatteoT - il: 14-11-2012 18:13 Aggiornato il: 15-11-2012 22:12

Oggi inauguriamo una nuova rubrica che, giorno dopo giorno, ci porterà a conoscere al meglio le varie sfaccettature del mercato del Forex e delle Opzioni Binarie. Due strumenti di investimento che, negli ultimi anni, sono diventate la vera fonte di reddito di molti operatori privati che, mossi dalla voglia di conoscere questi mercati, ne hanno fatto una professione personale.

Iniziamo dal Forex che, letteralmente, vuol dire “scambio di valuta estera”; il Foreign Exchange Market, quindi, prende avvio quando una valuta viene scambiata con un’altra. Nonostante sembra un processo assai strano e complesso, è sufficiente recarsi in un Paese al di fuori dell’area euro e, quindi, dover pagare con moneta locale, per andare ad utilizzare questo mercato.

E proprio per questo motivo, il Forex rappresenta il mercato più liquido al mondo, sia in termini di valore che di numero delle transazioni effettuate. Al suo interno vi operano banche centrali, istituzioni finanziarie, speculatori, imprese multinazionali, governi e traders individuali.

L’attività di scambio che ha luogo nei mercati fx globali assomma a più di 1.900 miliardi di dollari al giorno (in media). I trader retail (piccoli speculatori) rappresentano una minima parte di questo mercato. Essi possono partecipare solo indirettamente per il tramite di broker o banche.

Secondo Peter Garnham, dal sito del Financial Times: “Il foreign exchange market avrà duplicato la sua dimensione l’anno prossimo, in soli tre anni, grazie ad un incremento della partecipazione da parte dei gestori di fondi e dei fondi pensione. TowerGroup, una società di consulenza e ricerca finanziaria, dice di attendersi che i volumi totali giornalieri sul foreign exchange market eccedano i 3.000 miliardi di dollari nel 2007. I volumi del foreign market, cresciuti dai 1.770 miliardi di dollari del 2004 ai 2.000 miliardi l’anno scorso, erano destinati a crescere fino a 2.600 miliardi di dollari quest’anno e fino a 3.600 miliardi di dollari l’anno prossimo, per via dell’accettazione del mercato valutario come un asset class a tutti gli effetti, nelle parole della TowerGroup. Negli ultimi anni il trading sul forex è diventato molto popolare tra gli investitori privati. La popolarità del forex trading è stata trainata soprattutto dalla possibilità dell’utilizzo della leva e dalla opportunità di sfruttare il mercato in ambo le direzioni. Molti dei maggiori broker offriranno conti di prova gratuiti ai principianti per fare pratica di trading. È importante conoscere gli strumenti finanziari offerti dai Broker FX e sapere che è sempre presente una possibilità di perdita. È necessario individuare il livello di rischio che si intende correre”.

Come andremo ad analizzare nei prossimi giorni, il forex risulta essere unico per determinati aspetti: per l’elevatissimo volume degli scambi, per l’estrema liquidità insita, per il gran numero e la varietà di operatori che in esso vi operano, per il decentramento geografico, per la durata giornaliera degli scambi (24 ore su 24 con apertura alle 23 di domenica e chiusura alle 23 di venerdì) e per la varietà di fattori che vanno ad influenzare le coppie di valute.

A quanto risulta dallo studio Triennial Central Bank Survey 2004 della Banca dei Regolamenti internazionali, il turnover giornaliero medio sui mercati forex tradizionali è stimato ammontare a 1.880 miliardi di dollari.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com