Strategie di Forex: scopri il tuo stile di trading

Pubblicato da: MatteoT - il: 23-11-2012 23:48 Aggiornato il: 29-05-2015 11:18

Dopo aver trattato, in via generale, le caratteristiche del Forex e gli aspetti che deve possedere un buon trader; iniziamo ad addentrarci nel concetto di strategia, che poi rappresenta un cardine nel momento in cui si inizia ad operare nel mercato del forex online. Quando parliamo di strategia, però, dobbiamo annoverare anche di stili di trading, che possono variare a seconda del trader, della sua esperienza; ma anche di quello che poi è l’andamento del mercato o la scelta della strategia da seguire. La strada da seguire è molto semplice: ogni trader deve adottare un suo stile, che si allinei alle proprie esigenze e alla strategia che attua; oltre che alle proprie caratteristiche.


Gli stili del trading

Quando parliamo di stili di trading, possiamo annoverarne diversi e tra questi, quelli più comuni, con le relative specifiche temporali, sono i seguenti: Position Trading, con un periodo temporale molto lungo, durante il quale le posizioni vengono mantenute in un arco temporale che può variare da un minimo di mesi, fino addirittura ad anni. C’è poi lo Swing Trading, che invece ha un breve periodo che varia da giorni a settimane, il Day Trading, anche qui con un breve periodo, che varia dal giornaliero, fino ad essere senza posizioni overnight. Per concludere l’ultimo stile è quello denominato: Scalp Trading, che ha un brevissimo periodo ovvero da pochi secondi a pochi minuti, senza posizioni overnight.

Position Trading

Come anticipato in precedenza, il Position Trading, va ad abbracciare quello che è un periodo di tempo molto lungo, nel quale le posizioni le posizioni sono mantenute da mesi ad anni. Chi utilizza questo stile, ha la possibilità di poter usare diversi strumenti per analizzare il mercato, servendosi dei dati che emergono sia settimanalmente che mensilmente, prima di dover prendere qualsiasi tipo di decisione. Dunque, spazio all’identificazione di quei dati a lungo termine, e poca considerazione sulle fluttuazioni a breve periodo. Per quanto riguarda l’investimento buy and hold, questo è contemplato esclusivamente da quei traders che sfruttano le condizioni di un mercato rialzista. A differenza del buy and hold, il Position Trading si può applicare in entrambe le direzioni di mercato; andando ad utilizzare la strategia short o long.

Swing Trading

Quando parliamo di Swing Trading, ci stiamo riferendo a quelle posizioni che sono mantenute per un periodo che può variare da alcuni giorni, fino a settimane; così da poter prendere i movimenti di mercato nel breve. I traders che seguono questo stile, di solito adoperano l’analisi tecnica e la price action, così da poter determinare sia i movimenti in entrata che quelli in uscita; tenendo ben presente quello che è l’andamento dei fondamentali. Ogni posizione, poi, viene chiusa nel momento in cui il target di profitto viene raggiunto, o dopo che il periodo di tempo è trascorso; o ancora nel caso di interruzione per un’andamento errato. Questo stile, non richiede il monitoraggio costante del mercato, visto che tutto si compie nell’arco di pochi giorni, di solito da uno a quattro; ed è per questo che è molto popolare tra coloro che non hanno la possibilità di poter tenere sotto controllo le posizioni proprie quotidianamente.

Day Trading

Il Day Trading, come dice la parola stessa, consente di aprire e chiudere le posizioni durante la stessa giornata. Differentemente da come accade nel position e nello swing, nel day trading le posizioni, durante l’overnight, non sono lasciate aperte. Di solito queste posizioni si aprono e si chiudono attraverso i target profit e gli ordini stop loss. Strumento molto interessante, usato nel day trading, è l’analisi tecnica, che consente di scovare i punti d’ingresso migliori in quelle che sono le fluttuazioni di prezzo giornaliere. Essendo queste operazioni giornaliere, che spesso vengono fatte nell’arco di poche ore, non presentano movimenti di grandi capitali; e di conseguenza i guadagni non sono sicuramente elevati.

Scalp Trading (Scalping)

Chiudiamo con lo Scalp Trading, anche detto Scalping, che non è altro che una forma molto attiva di trading giornaliero. Questa si riferisce a frequenti operazioni di acquisto e di vendita, durante ogni sessione giornaliera. Anche qui, come per il day trading, si lavora su piccoli movimenti, con guadagni veramente minimi. Sia i target profit, che gli ordini stop loss, vengono usati per gestire posizioni mantenute per alcuni secondi, o al massimo pochissimi minuti. Queste operazioni, come detto portano guadagni molto bassi, per questo motivo si può decidere anche di aprire contemporaneamente più posizioni durante la stessa sessione di trading.

La scelta personale

Dunque, a voi la scelta, per capire quale è lo stile che più si addice a quelle che sono le vostre caratteristiche, e a quello che è il vostro modo di operare sul mercato trading forex. Una volta scelto il vostro stile, non vi resta che iniziare ad operare, seguendo i consigli che sono indicati nei nostri tutorial, per poter raggiungere il vostro obiettivo al meglio.

1) Forex Tutorial: introduzione al mercato delle valute

2) Analisi Tecnica e Indicatori Tecnici

3) Strategie di Forex: scopri il tuo stile di trading

4) Forex: i vantaggi

5)Forex Trading: Recensioni Software

6) Come aprire un Conto Demo Forex (o di Opzioni Binarie) sui migliori Broker

7) Strategia: Copertura del mercato Forex con Opzioni

8) Diversificare il portafoglio nel Forex

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com