Trading Forex Pips: Calcolare il Profitto e le Perdite

Pubblicato da: Massimiliano - il: 22-09-2013 18:41 Aggiornato il: 03-05-2016 9:56

Calcolare il profitto e le perdite nel forex è un’operazione importante da saper fare se si vuole essere un buon trader.

Anche se oggi tutti i software a disposizione consentono in maniera automatica di poter effettuare queste operazioni e buona norma imparare a calcolare il tutto da soli. Non bisogna essere delle cime in matematica per poter calcolare le perdite e i profitti sulle operazioni aperte; è importante però, assimilare alcuni concetti fondamentali.

pip-forex

Per esempio, la parola trading forex Pips, che spesso è chiamata in causa e da tenere sempre presenta e da capire bene cosa vuole significare.

Forex Trading Pips

pipsIl termine Pips, detto anche Tick, vuole indicare l’incremento minimo di una valuta. Per capirne il suo funzionamento facciamo un esempio pratico.

  1. Supponiamo che il cross EUR/USD varia da 1,3405 a 1,3406.
  2. La differenza che ne scaturisce è di 1 Pips.

Da questo è facile capire che per Pips intendiamo l’ultima cifra decimale di una quota; ed è grazie a questa che si possono calcolare sia le perdite che i profitti quando si fa trading online. Dunque, 1 Pips vale sempre 0,0001, eccezioni a parte come per lo Yen giapponese, denominato JPY, il valore viene calcolato andando a prendere il secondo punto decimale della valuta stessa, quindi lo 0,01.

Trading Forex Pips: quanto vale un Pips?

Quando parliamo di valore monetario di un Pips, ci riferiamo alla quantità di denaro persa o guadagnata per ogni variazione di Pips nel corso di una transazione forex.

Lo spread, allo stesso modo, che deve essere corrisposto al broker ogni volta che si apre una posizione, gli viene erogato in PIPS.

Trading Forex Pips Calculator:

Calcolo del valore monetario di un Pips

Prima di addentrarci in quello che è il calcolo del valore monetario di un Pips, dobbiamo fare un piccolo accenno su quelle che sono le tre diverse tipologie di coppie di valute:

  • le dirette;
  • le indirette;
  • le cross.

Le dirette indicano le seguenti coppie di valute:

  • EUR/USD;
  • GBP/USD;
  • AUD/USD;
  • NZD/USD.

Le indirette invece sono rappresentate da:

  • USD/JPY;
  • USD/CHF;
  • USD/CAD.

Le cross invece intendono le seguenti coppie:

  • EUR/GBP;
  • GBP/JPY;
  • EUR/JPY.

Dunque, per iniziare a familiarizzare con il calcolo monetario nel trading forex pips, la prima cosa da fare e quella di operare con la coppia di valute che si conoscono meglio.

Tra queste sicuramente: EUR/USD.

Come viene calcolato il valore di un Pips?

1) Il calcolo per le valute dirette

Prendiamo in considerazione, come detto in precedenza la valuta diretta EUR/USD, dove il dollaro è la moneta quotata. La formula da applica è la seguente: il valore PIPs = 1 PIP x Trade Size.

Prendiamo in considerazione un esempio pratico, andando ad operare su un lotto piccolo, del valore di $10.000.

Il valore quindi è pari a: 0.0001 x 10,000 = $1. Per poter ottenere il valore in Euro, si effettua questa operazione: valore pip / tasso di cambio corrente.

2) Il calcolo per le valute indirette

Per il calcolo delle valute indirette, prendiamo in considerazione come valuta base sempre il dollaro. La formula da applicare è la seguente: il valore PIPs = 1 PIP x Trade Size/ Prezzo di cambio corrente. Proviamo ad immaginare di operare sulla coppia di monete USD/CAD, con un lotto piccolo del valore di $10.000. Il valore è pari a: 0.0001 x 10,000 / 1.2123 = $0.824.

Qui ovviamente è importante tener presente che bisogna considerare anche il prezzo di cambio corrente che ovviamente è un valore variabile.

3) Il calcolo per le valute cross

Per il calcolo delle valute cross, invece, prendiamo come esempio la coppia di valute EUR/GBP.

La formula da applicare è questa: il valore PIP = 1 PIP x Trade size x Prezzo di cambio corrente. Operando sul solito lotto da $10.000, si avrà che il valore è 0.0001 x 10,000 / Prezzo corrente. Il risultato che ci apparirà sarà in USD e andrà ovviamente convertito in EUR, con questa formula: valore PIP/ tasso di cambio corrente EUR/USD.

C’è una variante, in tutto quello che abbiamo detto, ed è legata allo Yen giapponese (JPY). Qui si verifica, quindi un caso particolare, e il valore si calcola prendendo il secondo punto decimale della valuta, ovvero 0.01.

eurusd pips

Il calcolo per il Profit & Loss

Una volta che si è compreso bene come calcolare il valore di un PIPs si può passare alla seconda fase che ci porta a conoscere come calcolare le perdite o il profitto.

Come per i calcoli precedenti anche qui non ci sono formule troppo difficili da applicare. Forniamo subito un esempio veloce, che prende in considerazione la coppia EUR/USD.

Poniamo il caso abbiamo i seguenti prezzi bid/ask: 1,3460/1,3462. Quindi si vende 1 euro a 1,3460, oppure si compra a 1,3462 dollari. Dunque, se riteniamo che l’euro guadagnerà terreno nei confronti del dollaro, allora andremo a comprare sfruttando il leverage, con una cifra di 100.000 euro, pagando come prezzo ask 134.620 dollari.

L’euro in pochissimo tempo ha apprezzato sul dollaro, e quindi la coppia ha conquistato il valore di 1,3464/1,3466. Nel momento in cui andiamo a vendere 100.000 euro e guardiamo il prezzo bid, questo sarà di 1,3464. Il ricavo, sarà pari a 134.640 dollari. Ricapitolando, compriamo a 100.000 euro a 1,3462 dollari, per un totale di $134.620. Vendiamo 100.000 euro a 1,3464 dollari, con un ricavo pari a $134.640. La differenza, quindi, è di 2 PIPS, il profitto è di  $20.

Il calcolo delle perdite

Anche le perdite vengono calcolate allo stesso modo, con cui calcoliamo il profitto. Tenendo presente lo stesso esempio, con le stesse cifre snocciolate in precedenza; possiamo dire che in questo caso, se l’euro avesse perso terreno in modo copioso rispetto al dollaro, e la coppia fosse scesa di valore, allora si sarebbe verificata una perdita.

Dunque, acquistando 100.000 euro, e pagandoli 134.620 dollari, se l’euro perde terreno come detto nei confronti del dollaro e scende a 1,3456/1,3458 allora per limitare la perdita si vende 100.000 euro a 1,3456, ricevendo 134.560 dollari.

Il calcolo è molto semplice perchè avendo comprato 100.000 euro con prezzo ask a 1,3462 dollari spendendo $134.620, nel momento in cui decidiamo di vendere a andare a limitare la perdita, i 100.000 euro a 1,3456 dollari; quello che ci ritornerà saranno $134.560, per una perdita complessiva di $60.

E’ importante ricorda che, nel momento in cui si decide di vendere una moneta, bisogna sempre andare a vedere bene il prezzo bid, mentre nel momento in cui si decide di acquistare, quello da guardare bene è il prezzo ask.

Per maggiori approfondimenti visita la sezione interamente dedicata al Forex.

<< Lezione precedente: LEZIONE 2 – Come fare trading con il forex<<

>> Lezione successiva: LEZIONE 4 –  Quanto vale una pip nel trading forex >>

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Massimiliano

Lascia un commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com