Il Fra: Forward Rate Agreement

Pubblicato da: Massimiliano - il: 25-10-2015 9:26

header_forward-rate-agreement

Il Forward Rate Agreement, detto anche FRA, è un accordo che due contraenti siglano, per potersi scambiare differenziali di interesse, sulla base di un tasso di riferimento dato dal mercato, su quello che è l’ammontare di una valuta ben precisa; al termine di un periodo di tempo ben definito. Ovviamente coloro che siglano questo accordo, sono colui che compra, e quello che vende; che si vanno a tutelare contro eventuali movimenti che si possono verificare nei tassi di interesse. Nello specifico, nel caso il mercato dei tassi si muoverà al di sopra del tasso stabilito con l’accordo Forward, il venditore è tenuto a compensare il compratore, con il differenziale del tasso di interesse che sarà calcolato sull’ammontare del contratto stesso. Nel caso si verifichi il contrario, ovvero che il mercato si muoverà al di sotto del tasso concordato; in quel caso sarà il compratore che dovrà compensare il venditore, con il differenziale del tasso di interesse, come da accordi. Tra i vantaggi di questo accordo, vi è il fatto che solo il differenziale di interesse viene scambiato, e che l’ammontare alla scadenza è dato dalla differenza tra quello che è il tasso di mercato, e quello che invece è il Forward concordato.

Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta

Per capire meglio, possiamo dire che l’investitore che vuole avere una copertura, già è esposto automaticamente ad un rischio del tasso di interesse, ma così facendo si va a proteggere da quelle che possono essere le possibili variazioni. Infatti, andando ad acquisire una posizione in un FRA, il rischio sarà automaticamente ridotto se non eliminato addirittura. Chi invece specula, non trovandosi in una posizione rischiosa all’inizio, cerca di trarre profitto da quelle che sono le previsioni fatte sui movimenti nei tassi di interesse. Proprio attraverso un Forward Rate Agreement, lo speculatore va a creare quella che è l’esposizione che vuole.

Quando nascono i Forward Rate Agreement

I Forward Rate Agreement, sono prodotti OTC, come il mercato valutario, e sono offerti dalle banche. Dunque, un FRA vede da una parte una banca, e dall’altra un’altra banca oppure un suo cliente. I primi FRA vedono la luce agli inizi degli anni 80’, ma si sviluppano in maniera esponenziale proprio nel 1984, per toccare nel 1994 un record storico, che è quello fatto registrare sul mercato britannico, di oltre 5 miliardi di dollari di scambi in un giorno. Le banche, per quanto riguarda gli accordi in dollari, quotano i prezzi di tutte le combinazioni, che variano da tre, a sei mesi, a nove, fino ad un anno, con possibilità anche di arrivare a ventiquattro mesi; per le altre monete, invece, vi è una buona liquidità fino a 12 mesi.

La documentazione e i termini ufficiali

FRA

Tutto ciò che concerne le operazioni FRA è relativa alla documentazione della FRABBA, ovvero la British Bankers’Association, e risale al 1985. Di seguito riportiamo alcuni termini ufficiali, che sono presenti all’interno di questa documentazione, e che sono indispensabili da conoscere. Partiamo con il Contact Amount, che non è altro che il capitale che potenzialmente viene prestato; mentre per Contact Currency, andiamo a definire la valuta che definisce il capitale in questione. Il Dealing Date, non è altro che la data in cui viene scritto il FRA, mentre il Settlement Date, rappresenta la data che vede l’inizio del prestito o del deposito che è oggetto del contratto. Per Fixing Date, invece, si definisce la data alla quale il tasso di riferimento viene determinato; mentre per Maturity Date, si intende la data che determina la scadenza del debito o del deposito potenziale. Il Contract Period è il numero di giorni che trascorrono tra l’accordo e la scadenza; invece il Contract rate è il tasso di interesse fissato dall’accordo FRA. Per Reference rate, si definisce il tasso base di mercato utilizzato alla fixing date per andare a stabilire la settlement sum. Quest’ultima, invece, è l’ammontare pagato da una parte all’altra alla settlement date, che viene calcolata facendo la differenza tra il Contract e il Reference rates.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Massimiliano

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com