Come applicare la teoria di Gann nel Forex

Pubblicato da: Trader - il: 25-10-2015 8:58 Aggiornato il: 27-11-2015 16:12

Come implementare la teoria di Gann nelle proprie strategie di trading

Nell’articolo precedente abbiamo iniziato a conoscere gli studi di Gann e a comprendere i concetti che stanno alla base delle teorie di Gann. Ora cercheremo di arrivare ad illustrare come (alcune parti di) queste strategie possono essere utilmente implementate nella propria attività di trading online. Insomma, passiamo dalle parole ai fatti: dopotutto lo stesso Gann aveva prima studiato a fondo e testato la sua teoria prima di passare ad utilizzarla nei mercati finanziari, con degli ottimi risultati come vi abbiamo spiegato nell’articolo precedente. In caso vi foste persi la lettura della prima parte della teoria di Gann, questo è il link all’articolo presente sul nostro sito e-investimenti: La Teoria di Gann.

Da decenni gli studi di Gann sono utilizzati da trader in tutto il mondo e, anche se i mercati dei future e dei titoli azionari sono cambiati tantissimo, rimangono ugualmente un metodo molto popolare per analizzare la direzione di un asset. Alcune nuove aree di investimento, come il mercato delle valute straniere, e l’invenzione degli exchange traded funds (ETF) hanno reso necessaria una rivisitazione di alcune delle regole e dei concetti applicativi elaborati all’inizio del secolo scorso sulla teoria di Gann. Anche se alla fine dei conti si è notato che la teoria di Gann poteva essere utilizzata con successo anche in questi altri due mercati finanziari, modificando ovviamente (dove necessario) alcuni dei parametri della teoria stessa.

Sebbene la costruzione di base degli angoli di Gann sia rimasta la stessa, con questo articolo proveremo a spiegarti perché le modifiche nei livelli di prezzo e la volatilità degli asset hanno reso necessaria la modifica di qualche componente, così da poter rendere ancora utilizzabile la teoria all’interno dei mercati valutari.

Elementi di base della teoria degli angoli di Gann

Gli angoli di Gann sono uno strumento di analisi e di trading molto popolare, utilizzati per misurare degli elementi fondamentali, quali pattern, prezzo e tempo. Uno dei motivi di discussione più dibattuti fra gli analisti tecnici è che il passato, il presente e il futuro esistono tutti nello stesso momento all’interno di un angolo di Gann. Analizzando il corso di un particolare mercato, o investendo su di esso, l’analista o il trader dovrebbe provare a farsi un’idea di dove il mercato è stato, dove si trova adesso in relazione a quel massimo/minimo precedente, e come utilizzare quell’informazione per prevedere la price action futura.

Angoli di Gann vs Linee di trend

Di tutte le tecniche di trading di Gann disponibili, probabilmente la tecnica più utilizzata dai Forex trader (e quella ritenuta anche più utile) è quella di disegnare degli angoli per aprire posizioni e prevedere il movimento futuro. Molti trader disegnano ancora manualmente questi angoli sui grafici, ma la maggior parte di essi utilizza dei pacchetti online o dei software per l’analisi tecnica. Dato che, in quest’ultimo caso, i trader possono piazzare, con assoluta semplicità, gli angoli di Gann sui grafici, molti non sentono il bisogno di andare davvero a comprendere pienamente perché, quando e come utilizzarli.

angoli-gann

Angoli di Gann applicati ad un grafico.

Questi angoli vengono spesso paragonati alle linee di trend, ma molte persone non sono consapevoli del fatto che non sono la stessa cosa.

Un angolo di Gann è una linea diagonale che si muove ad una velocità uniforme. Una linea di trend, invece, viene ottenuta attraverso il collegamento dei vari minimi che si susseguono, in caso di trend rialzista, e dei vari massimi in successione in caso di trend al ribasso. Il vantaggio del tracciamento di un angolo di Gann, rispetto a quelli della linea del trend è che, come detto, l’angolo di Gann si muove ad una velocità uniforme. Questo consente all’analista di prevedere dove il prezzo si troverà in una particolare data futura.

Ciò non significa che l’angolo di Gann è uno strumento infallibile e che il mercato si troverà sempre dove avrà detto questo strumento, ma l’analista, attraverso questa tecnica di analisi, potrà valutare meglio la forza e la direzione del trend. Una linea del trend, d’altro canto, ha un certo valore predittivo, ma, a causa dei costanti aggiustamenti che solitamente si verificano, non è affidabile per effettuare previsioni a lungo termine.

Passato, presente e futuro

Come abbiamo accennato prima, il concetto chiave che bisogna afferrare quando si va a lavorare con gli angoli di Gann nel Forex trading online è che il passato, il presente e il futuro esistono tutti nello stesso momento all’interno degli angoli stesso. Ciò detto, l’utilità di questi strumenti tecnici consiste nella possibilità, per il trader, di prevedere i livelli di supporto e resistenza, la forza della direzione e il momento in cui si è in presenza di minimi e massimi.

Prendiamo ora in considerazione singolarmente ognuna di queste tipologie di situazioni in cui ci possiamo affidare agli angoli di Gann.

Angoli di Gann e livelli di supporto e resistenza

Gli angoli che il modello della teoria di Gann utilizza, prendono in considerazione una variazione dei prezzi ben definita nel corso del tempo (proprio per individuare quel ciclo che si presenta in ogni mercato finanziario).L’angolo più importante che Gann denominava linea della vitai del grafico, è quello a 45° chiamato anche 1×1 line, perché, come è noto, esprime una relazione di corrispondenza tra la variabile dipendente (il prezzo) e la variabile indipendente (il tempo) pari a uno.

Invece, gli angoli rivolti verso l’alto offrono i livelli di supporto, mentre quelli che volgono al basso forniscono i livelli di resistenza. Poiché l’analista sa dove si trova l’angolo sul grafico, sarà in grado di stabilire quando acquistare una volta che il prezzo avrà raggiunto il livello di supporto, o vendere in corrispondenza della resistenza.Questo si tratta, probabilmente, dell’impiego più popolare degli angoli di Gann. Una volta che l’analista ha stabilito il periodo di tempo in cui andrà ad investire (mesi, settimane, giorni) e ha conseguentemente regolato il proprio grafico, dovrà poi semplicemente disegnare i tre angoli di Gann principali:1X2, 1X1 e 2X1, a partire dai minimi e dai massimi più rilevanti. Questa tecnica consente di delimitare il mercato, consentendo all’analista la lettura del movimento del mercato all’interno di questa cornice.

grafico-gann

Nell’esempio qui sopra, gli angoli di Gann sono utilizzati per tracciare i livelli di resistenza, che come si può ben vedere vengono testati più volte dall’andamento dei prezzi (in questo caso si tratta di un grafico a barre).

Come si può facilmente vedere, i livelli di resistenza tracciati tramite la teoria di Gann, risultano essere alquanto affidabili sul lungo termine e possono essere utilizzati in supporto alle normali resistenze che si possono disegnare su un qualsiasi grafico finanziario. Perché come al solito, è sempre meglio avere conferme da altri indicatori/oscillatori/pattern dell’analisi tecnica anziché riporre tutta la propria fiducia su uno solo di essi. In tal modo si avrà una maggiore certezza di evitare possibili errori o i cosiddetti “rumori” del mercato, ovvero leggere variazioni che possono capitare durante il corso di un forte trend (che sia ribassista o rialzista).

I trader devono anche prendere in considerazione come il mercato si muove da un angolo all’altro. Si tratta della “regola di tutti gli angoli”: quando il mercato “rompe” un angolo, esso si muoverà verso quello successivo.

Un altro modo per stabilire i livelli di supporto e resistenza è quello di combinare angoli e linee orizzontali. Ad esempio, molte volte un angolo di Gann in downtrend incrocerà un livello di ritracciamento del 50%. Questa combinazione fisserà un livello di resistenza chiave. Lo stesso si può dire per l’incrocio fra un angolo in uptrend e lo stesso livello del 50%. Questa area diventa un livello di supporto fondamentale. Se hai un grafico a lungo termine, vedrai spesso molti angoli che si ammassano sullo stesso prezzo o su uno vicino. Questi si chiamano cluster di prezzo. Più angoli ci sono all’interno di queste aree, e più importante sarà il livello di supporto o resistenza.

Angoli di Gann e determinazione di forza e debolezza

grafico-gann-2

Gli angoli di Gann principali sono l’1X2, l’1X1 e il 2X1. La sigla 1X2 sta ad indicare che l’angolo si muove di una unità di prezzo ogni due unità di tempo. L’angolo 1X1 si muove di una unità di prezzo e di una unità di tempo. E infine, il 2X1 si muove di due unità di prezzo e di una unità di tempo. Con la stessa formula, gli angoli possono anche essere 1X8, 1X4, 4X1 e 8X1.

Per questo tipo di analisi è richiesto un grafico adeguato.

Dato che i grafici di Gann erano “quadrati”, l’angolo 1X1 viene comunemente indicato come angolo di 45 gradi. Ma l’utilizzo dei gradi per disegnare l’angolo funzionerà unicamente se il grafico ha le proporzioni giuste.

Non solo gli angoli mostrano i livelli di supporto e resistenza, ma offrono anche all’analista degli indizi sulla forza del mercato. Se il trading avviene in corrispondenza di un angolo 1X1 in uptrend (o immediatamente al di sopra di esso), il mercato è bilanciato. Se il mercato presenta degli scambi in corrispondenza di un angolo 2X1 in uptrend (o immediatamente al di sopra di esso), allora ci troviamo in presenza di un forte trend rialzista. Se gli scambi avvengono in corrispondenza di un angolo 1X2 in uptrend (o immediatamente al di sopra di esso), il trend non è invece così forte. La forza del mercato viene valutata in modo inverso quando si guarda il mercato dall’alto verso il basso. Tutto quello che si trova al di sotto dell’angolo 1X1 è in una posizione debole.

Angoli di Gann e tempismo

grafico-gann

Infine, gli angoli di Gann possono essere impiegati dai Forex trader per prevedere dei minimi, dei massimi o delle modifiche nel trend. Si fa ricorso ad una tecnica matematica, conosciuta con il termine inglese di “squaring”, la quale viene utilizzata per determinare le finestre temporali e quando è probabile che il mercato cambierà direzione.

Il concetto di base è attendersi una modifica nella direzione quando il mercato ha raggiunto un numero identico di unità di tempo e di prezzo in rialzo o in ribasso.

Questo indicatore di tempo funziona meglio con i grafici a lungo termine, come i grafici mensili o settimanali, perché i grafici giornalieri hanno troppi minimi, massimi e range da analizzare. Come la price action, anche questi strumenti di indicazione temporale tendono a funzionare meglio quando vengono utilizzati in combinazione con altri indicatori di tempo.

Conclusione

Gli angoli di Gann possono rappresentare uno strumento prezioso per l’analista o per il trader se utilizzati correttamente. Se si ha una mente aperta e se si riesce a padroneggiare il concetto chiave che il passato, il presente e il futuro esistono tutti nello stesso momento all’interno di un angolo di Gann, si può arrivare ad un’analisi e ad un trading più accurato. L’apprendimento delle caratteristiche dei diversi mercati in relazione alla volatilità, ai movimenti di prezzo e la conoscenza su come i mercati si muovo all’interno delle finestre temporali degli angoli di Gann, ti aiuteranno a migliorare le tue abilità di analisi.

Come già spiegato all’interno dell’articolo, è importante utilizzare la teoria di Gann come supporto ad altri indicatori e oscillatori dell’analisi tecnica, come per esempio l’indicatore CCI. In tal caso, vi rimandiamo al nostro articolo Come utilizzare l’indicatore CCI per fare trading forex durante la propria attività quotidiana di trading (indipendentemente dallo strumento finanziario utilizzato).

Visita la sezione principale dedicata alle strategie Forex, presente nel nostro blog e fai trading Forex con i broker Forex & CFD regolamentati ed autorizzati.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Trader

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com