Petrolio ed euro in costante salita, massimi raggiunti

Pubblicato da: Luca M. - il: 10-04-2011 8:54

Nella giornata di ieri il petrolio è salito al suo massimo valore da 32 mesi ad oggi, attestandosi al di sopra dei 126 dollari al barile; i rialzi dei tassi di interesse nella zona euro hanno poi provocato un rialzo dell’euro che tocca il massimo da 15 mesi nei confronti del dollaro.

E’ evidente che il petrolio risenta ancora della guerra e della crisi geo-politica della Libia, uno dei massimo produttori di petrolio al mondo, oltre che delle tensioni presenti in molti dei paesi arabi. Durante la sessione Usa, l’oro nero è salito al suo valore massimo da 30 mesi toccando la quota 112,40 dollari.

Per quanto riguarda la nostra valuta, l’euro, la spinta al rialzo è stata determinata dalla decisione della Bce di aumentare i tassi di interesse; questo ha provocato il raggiungimento, nei confronti del dollaro, dei massimi da gennaio 2010. Questa mossa della Bce consente all’euro di aumentare la forbice dei rendimenti contro gli Stati Uniti, la Gran Bretagna ed il Giappone, paesi in cui i tassi sono ancora relativamente bassi.

Il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, nella conferenza stampa seguente al rialzo dei tassi, ha detto che la banca centrale europea è pronta a stringere ulteriormente la cinghia, se necessario. Ma quello di giovedì dovrebbe il primo di una serie di rialzi.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com