Fare trading: quanto costa?

Pubblicato da: Luca M. - il: 26-07-2011 12:00

Negli ultimi mes il trading sul Forex è diventato un mercato sempre più ampio grazie all’acquisizione di una certa popolarità derivante da molte iniziative pubblicitarie dei principali broker e dei numerosi blog aperti su questo tema.

Una delle prime domande che si pongono i neofiti è quella di sapere quanto costa effettuare trading sul mercato delle valute.

Innanzitutto è bene ricordare i costi di apertura conto: generalmente tutti i broker offrono demo gratuite e quasi mai l’apertura di conti reali prevede spese; generalmente si effettua in pochi minuti e si può quindi passare al deposito attraverso carta di credito.

Tutti i broker richiedono, prima dell’apertura o comunque prima del primo prelievo dal conto, l’invio di alcuni documenti via email che sono in genere:
– carta di identità o passaporto
– fotocopia di una bolletta o una fattura a conferma dell’indirizzo

La chiusura di un conto trading con la maggior parte dei broker forex non ha alcun costo: basta prelevare dal conto fino ad azzerarlo e siamo a posto.

Qui sta il pezzo forte del forex trading: nessuna commissione fissa sulle posizioni aperte. Un altro costo, sempre proporzionale al volume tradato, è il rolling sulla posizione che avviene se lasciamo aperto un trade dopo le 23: il broker chiude e riapre la posizione, applicando una piccola tariffa

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com