Il ciclo produttivo

Il ciclo produttivo

Come si giunge, però, in concreto, alla trasformazione in senso economico della materia? Le operazioni idonee a tale scopo possono essere di estrema semplicità o di estrema complessità: in ogni caso, l’insieme logicamente ordinato di tali operazioni prende il nome di ciclo produttivo.

Nel caso di trasformazione della materia nella forma (ad es., trasformazione del legno greggio in un prodotto di artigianato), il ciclo produttivo inizierà con la scelta del materiale e terminerà con il compimento del prodotto; nel caso di trasformazione della materia nella sua struttura (ad es., la formazione di un prodotto composto da più componenti chimiche) il ciclo sarà costituito e dalla complessa lavorazione delle materie componenti e dalla ulteriore elaborazione nel prodotto singolo; nel caso di trasformazione della materia nella sua posizione, il ciclo si concluderà con l’acquisizione, da parte del bene, di una nuova posizione (ad es., arrivo a destinazione di una merce).

Giunti a questo punto, dobbiamo introdurre la nozione di ciclo produttivo complesso, definendo come tale quello in cui si producono sia i beni strumentali atti a produrre i beni diretti, sia questi ultimi, con i quali il ciclo si chiude (ad es., la produzione di un’automobile, bene diretto, costituisce la fase conclusiva del ciclo produttivo, mentre la produzione di macchinari destinati alla lavorazione in serie delle automobili ne costituisce la fase intermedia).

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com