Il principio utilitario

Il principio utilitarioTutta l’attività economica si basa su un principio fondamentale che ne costituisce l’indispensabile premessa e che è detto principio utilitario o del tornaconto individuale (o anche edonistico).

Tale principio, che come abbiamo detto costituisce il criterio base di ogni atto economico, si presenta sotto due aspetti, e cioè:

a) la legge del minor mezzo: l’individuo cerca di conseguire il risultato che si prefigge con il minor sacrificio possibile;

b) legge del massimo risultato: l’individuo cerca di ottenere il massimo risultato possibile con i mezzi a sua disposizione.

Osservare un qualsiasi atto economico ci renderà chiaro come la legge del minor prezzo e quella del massimo risultato operino nella quotidianità. Ad esempio, un imprenditore tenderà a produrre al minor costo possibile così come un consumatore vorrà acquistare al minor prezzo possibile: entrambi questi atteggiamenti sono espressione della legge del minor prezzo.

La tendenza di un operaio a ottenere il massimo salario possibile per il proprio lavoro e quella di un venditore a ricevere il massimo prezzo possibile dalla vendita di un bene sono invece declinazioni pratiche della legge del massimo risultato.

E’ innegabile che il principio utilitario sia un principio egoistico, intendendo con questo un principio che ricerca in modo esclusivo il vantaggio personale di chi compie l’azione, ma dobbiamo ammettere che é sostanzialmente un principio logico che si fonda su due constatazioni: i mezzi a disposizione dell’uomo sono scarsi e per disporre di tali mezzi si deve sostenere un costo.

Tuttavia é evidente a tutti come le azioni dell’uomo non siano sempre guidate dal principio utilitario e questo accade in considerazione del fatto che a influenzare le decisioni delle persone contribuiscono anche altri criteri, quali quelli religiosi, morali, affettivi, politici, ecc…

E-investimenti.com

E-investimenti.com