Istituti di credito commerciale – Le banche di emissione

banche di emissioneCaratteristica delle banche di emissione moderne è quella di non effettuare quasi mai le normali operazioni di raccolta dei capitali: del resto, esse non ne hanno bisogno, sopperendo con l’emissione dei biglietti.

I problemi relativi alla pluralità o unicità delle banche di emissione, alla gestione pubblica o privata delle stesse hanno ormai fatto il loro tempo; ci soffermeremo brevemente, perciò, soltanto sul problema delle riserve.

Nel sistema del Gold Standard l’emissione di biglietti era regolata in modo che esistesse una relazione tra di essa ed il volume della riserva aurea della banca stessa (il rapporto classico era di 1 ad 1/3) e ciò per non alterare la stabilità del valore della moneta.

Caduto il Gold Standard, si ritenne superato il problema delle riserve, poiché il biglietto non era più convertibile in oro. Ma poiché i pagamenti internazionali avvengono — come meglio vedremo in seguito — col sistema del Gold Exchange Standard, è necessario che le banche centrali possiedano una congrua riserva di divise estere.

Attualmente, la banca di emissione emette biglietti o per conto dello Stato, o per riscontare cambiali alle banche ordinarie (e di ciò sarà detto nei capitoli successivi) o, appunto, per il mercato delle divise estere. La banca di emissione non effettua operazioni di sconto a privati; essa è in stretto contatto con gli organi governativi per attuare manovre idonee ad influire sulla circolazione monetaria e sulle operazioni di credito.

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com