Gli Organismi Europei di cooperazione economica

Organismi Europei di cooperazione economicaIl primo degli Organismi Europei di Cooperazione Economica in ordine di tempo è costituito dal Benelux, sorto nel 1948 tra Belgio, Olanda e Lussemburgo. In quello stesso periodo si verificava un evento politico di straordinaria importanza per l’Europa: la guerra fredda tra l’U.R.S.S. da una parte e le potenze occidentali dall’altra. L’Europa si trovava quindi divisa in due blocchi politici opposti. Le organizzazioni economiche europee, sorte dopo questo avvenimento, mirano quindi a costituire un vincolo di carattere politico, oltre che economico, e, in taluni casi, anche militare tra i paesi dell’Europa Occidentale legati con gli U.S.A. dal patto dell’alleanza atlantica.

L’O.E.C.E. (Organisation Européenne de Coopération Economique) sorse a Parigi il 16 aprile 1948 al fine di liberalizzare gli scambi e di abolire, perciò, i contingentamenti e il sistema delle licenze. Nel dicembre del 1960 essa si trasformò nell’O.C.D.E. (Organisation de Coopération et de Développement Economique) tra i 18 paesi dell’O.E.C.E., gli U.S.A. e il Canada.

Questo organismo ha il compito di curare la massima espansione dell’economia e l’elevazione del tenore di vita degli Stati membri attraverso la stabilità monetaria e lo sviluppo economico.

Dal 1950 al 30 giugno 1959 funzionò l’U.E.P. (Unione Europea dei Pagamenti) per facilitare i pagamenti intereuropei. Si è estinta con l’entrata in vigore dell’Accordo Monetario Europeo, che prevede un sistema più rapido di pagamenti tra gli Stati. Nel 1951 fu costituito il C.I.M.E. (Comitato Intergovernativo per i Movimenti migratori dell’Europa).

Un passo importante è stato compiuto con l’istituzione della C.E. C.A. (Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio) nel 1951, organismo di integrazione europea. Tale accordo è stato stipulato tra Italia, Francia, Germania, Benelux, nell’intento di costituire un unico mercato per il carbone e per l’acciaio. I suoi organi sono indipendenti dai governi dei paesi aderenti e pertanto la C.E.C.A. rappresenta il primo tentativo di autorità sovranazionale.

Abbiamo poi il M.E.C. (Mercato Comune Europeo) o C.E.E. (Comunità Economica Europea) e l’Euratom, dei quali organismi sarà detto nel capitolo che segue (nel quale sarà pure fatto cenno all’E.F.T.A., quale organismo europeo di cooperazione economica).

E-investimenti.com

E-investimenti.com