Trovato accordo per Alitalia. Nuova compagnia nasce il 15 ottobre

Pubblicato da: Luca M. - il: 30-09-2008 8:31

Si fa in discesa finalmente la strada per la compagnia di bandiera italiana Alitalia. Dopo ore di accese trattative, formali e non, i sindacati confederali hanno trovato l’accordo a palazzo Chigi sul piano riproposto dalla Cai con le integrazioni relative ad alcuni punti “caldi” come la questione dei precari. Quindi, non solo Cisl Uil e Ugl, ma anche la Cgil ha detto sì: dopo che era trapelata la notizia, il segretario generale Guglielmo Epifani l’ha però smentita spiegando di voler prima leggere i testi. Poi, l’annuncio ufficiale: l’accordo c’è, e la firma pure.

Ora la parola spetta agli autonomi: il fronte del “no” si riunirà nel pomeriggio per prendere una decisione. Un’apertura al personale di volo è stata fatta da Rocco Sabelli, ad di Cai: avrà garantita l’invarianza della retribuzione. Spetta ora a loro decidere. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ha fatto sapere che il tavolo sarà aperto fino alle 20. Stamane, Air France-Klm si è detta pronta a rilevare una quota tra il 10 e il 20% di Alitalia: secondo fonti industriali all’agenzia Afp, un portavoce del colosso franco-olandese non commenta questa notizia e rimanda all’ultimo comunicato stampa della compagnia aerea, nel quale si diceva che Air France è disponibile a rilevare una quota minoritaria di Alitalia. «Nulla è cambiato. Stiamo continuando a osservare la situazione di Alitalia molto da vicino ma non rilasciamo alcun commento. Confermiamo che per noi il mercato italiano è interessante e importante», ha detto Claudia Lange, portavoce corporate della compagnia tedesca Lufthansa.

«Dopo un lunghissimo cammino siamo finalmente arrivati alla mèta e abbiamo sconfitto il partito del fallimento, il partito dei consapevoli fautori del fallimento» ha detto il segretario della Cisl Raffaele Bonanni. «Siamo molto soddisfatti – ha aggiunto- e sono stati premiati gli sforzi di chi ha creduto fin dall’inizio all’intesa». Sulla stessa linea Epifani: «È stata raggiunta un’intesa complessiva assolutamente positiva». Questo dimostra – ha aggiunto – che si può essere responsabili e fare buoni accordi. Attraverso i chiarimenti e le aggiunte portate si consente di dare risposta ad alcune questioni rimaste in sospeso». Epifani ha spiegato come sia stato molto importante il riferimento fatto all’area del precariato: «Si dà una speranza a centinaia e centinaia di lavoratori per cui non c’era nulla». Lo sottolinea il ministro Sacconi: «Chi non verrà assunto dall’Alitalia o dalle società collegate avrà una robusta integrazione del reddito con la cassa integrazione. C’è un forte impegno per la loro ricollocazione. I primi ad essere selezionati, anche per lavori a tempo determinato, saranno i cassintegrati che avevano un lavoro a tempo indeterminato. Poi sarà la volta di chi aveva un contratto a tempo determinato».

«È un fatto positivo per i lavoratori e la compagnia di bandiera» ha detto Veltroni. «È quanto mi aspettavo ed è quanto avevo detto sarebbe accaduto».

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com