Il Forex Trading online è una truffa?

Pubblicato da: TommasoP - il: 29-10-2015 14:28 Aggiornato il: 13-02-2017 9:28

Questa guida vuole essere una risposta sincera e completa per tutti quei trader che cercano delle verità in merito al Trading forex e alle truffe. Oggi sono in tanti i trader che si chiedono se il Forex trading è una truffa o se invece rappresenta un guadagno concreto.

Molto spesso nei nostri post dedicati al trading Forex, abbiamo detto che il successo di un trader deriva dalla gestione del rischio e non solo dal guadagno derivante da ogni singola operazione.

forex-truffa

Di seguito potrete trovare delle risposte inerenti al Forex e alle truffe. Spiegheremo perché per tanti il Trading forex è una truffa, quali sono gli errori da evitare quando si fa trading forex e sopratutto come iniziare a fare trading Forex.

Nel trading forex sottolineiamo che è indispensabile calcolare e gestire il rischio in primo luogo e solo successivamente si può passare a pensare al possibile guadagno. Questo passaggio è molto importante da comprendere per avere un giusto rapporto tra Rischio e Controllo negli investimenti.

Il Forex trading è una truffa?

Il primo quesito che tanti trader si pongono, riguarda proprio la possibilità o meno di imbattersi in truffe. Sono in tanti i trader che segnalano esperienze negative con il Forex e di questo non possiamo che prenderne atto. Vi siete mai chiesto del perché?

Il più delle volte può succedere che il trader, invece di investire in formazione, preferisce buttarsi a capofitto in operazioni di trading forex, senza neanche sapere come fare trading. Questa, oltre ad essere una tecnica pienamente sbagliata rappresenta la strada per il fallimento totale.

Se ci si basa esclusivamente sull’apparenza, non possiamo altro che confermare che il Forex trading è una truffa, ma se invece andiamo a fondo della questione, possiamo scoprire che questi trader non hanno fatto mai Forex ma sopratutto non si sono neanche preoccupati minimamente di seguire i consigli forniti dal proprio broker.

Quindi rispondendo alla domanda, se il Forex trading è una truffa, la risposta non può che essere negativa. Non sempre si possono vincere soldi il trading Forex, ma se si seguono i giusti consigli e le giuste strategie Forexè possibile guadagnare soldi, ma la strada da perseguire è tutta in salita.

Quanti trader riescono a guadagnare soldi da casa con il Forex Trading?

Il secondo quesito, che merita approfondimento, è strettamente collegato con il primo. Se il Forex trading è una truffa, come mai vi è una buona percentuale di trader che guadagna? Quindi non è vero affermare che il Forex trading è una truffa, ma è invece vero che i trader devono essere realistici e coerenti con loro stessi. In altri termini, se non seguono un corso di formazione appropriato, non seguono i giusti consigli, come possono pensare di investire e guadagnare nel Forex?

E’ vero per tanto che i trader che ottengono profitti nel forex sono limitati, con una percentuale che si aggira intorno al 15%. Questa è la dimostrazione che con il Trading Forex si può guadagnare in maniera costante, mentre il restante 85% dei trader che considerano la loro esperienza negativa, non può attribuire la colpa al Forex.

Consigliamo per tanto, se non si ha esperienza di trading, di iniziare a capire innanzitutto cos’è il Forex e successivamente di iniziare attraverso un conto Forex demo, a fare esperienza di trading, a prendere confidenza con la piattaforma e successivamente di passare ad investire in un conto reale.

Al momento esiste un buon 5% dei trader che sono considerati come dei Guru del Forex, i quali riescono a guadagnare davvero tanto con il forex e certamente non sono trader che sono nati imparati, ma hanno dedicato tantissimo tempo alla formazione.

Cosa vuol dire che il Forex è un mercato a somma 0?

A questa domanda non è difficile rispondere ed è molto semplice da comprendere.

Sappiamo bene tutti che il mercato Forex, risulta essere il mercato più grande al mondo per operazioni di transazioni e per denaro investito. Di conseguenza per ogni perdita, corrisponde una vincita. Il Forex è un mercato in cui per ogni trader che ha investito è perso ad esempio 100 €, ve ne sarà un altro (o più di uno) che vince 100 €. Per l’effetto della compensazione il Forex viene definito come mercato a somma zero.

Attenzione a non confondere l’investimento Forex con il gioco d’azzardo! Infatti, non siamo alla roulette, dove tutti possono perdere! Nel forex, per ogni 100 € persi da un trader, ne corrisponde uno o più trader vincente. Vero è invece il fatto che una piccola percentuale del profitto viene trattenuta dal broker, sotto la voce di spread.

E’ vero che i Forex broker ti fanno perdere?

Anche questa domanda non può ché essere interpretata come una leggenda metropolitana, tenuta in piedi dai trader poco esperti e sopratutto poco informati. Questa supposizione non è vera,  in quanto al broker, interessa il contrario, perché più un trader vince, più operazioni di trading effettua.

Quindi ogni broker tiene ai suoi trader ed è per questo che puntano molto sulla formazione, anche perché se il trader chiude le sue operazioni in negativo, non investe e di conseguenza il broker non ci guadagna. Per questo motivo, consigliamo di seguire i consigli preziosi del vostro broker Forexche vi guidano verso il giusto successo.

Vi sono però dei broker forex truffa, ovvero dei broker che non sono regolamentati e autorizzati, con sedi in ogni parte del mondo. Prestate molta attenzione a questi, in quanto sono dei broker che non tengono al successo del proprio trader ma solo al loro successo. Il nostro consiglio è di scegliere solo broker regolamentati e autorizzarti. Solo questi possono garantirvi dei profitti appropriati.

EToro è una Truffa?

Sono in tanti i trader che ci inviano richieste di delucidazioni in merito al broker eToro e la maggior parte di questi vuole sapere se eToro è una truffa o meno. Purtroppo non ci resta che smentire anche questa falsa verità. eToro non è una truffa, anzi è un broker regolamentato ed autorizzato a livello internazionale dalla CySEC e riconosciuto ad operare non solo in Italia dalla CONSOB ma anche nel resto d’Europa.

Etoro è infatti una società trasparente e in regola per operare in tutto il mondo e vanta un’assistenza clienti formidabile, da molti altri broker invidiata e che forniscono costantemente un supporto a tutti i trader formidabile.

Ad ulteriore conferma di quanto detto, vi possiamo anche far presente che eToro ha ricevuto 2 riconoscimenti internazionali:

  • premio best of Show, Finovate Europe 2011;
  • premio “Piattaforma di Trading Più Innovativa 2010″.

Vi è poi anche chi sostiene che eToro offra poca assistenza ai propri trader, ma anche questa notizia non può che essere falsa. Noi abbiamo testato attraverso il nostro staff tecnico anche questo lato del broker e possiamo confermarvi che le email inviate, e tutte le nostre richieste hanno trovato risposta nell’arco massimo di 48 ore. Per tanto anche questa notizia è falsa.

Per maggiori informazioni in merito al broker, consigliamo di approfondire la lettura, seguendo:

Con il Forex si guadagnano 500 € al giorno!

Anche questa affermazione non può che essere falsa. Non esiste al mondo un broker regolamentato ed autorizzato che possa pronunciarsi su un futuro guadagno di un trader. Il guadagno è strettamente personale, dipende esclusivamente dal trader e non dal broker, dall’operazione che il trader effettua, dal tipo di investimento che egli può affrontare e sopratutto dalla strategia adottata.

Quindi riteniamo veramente infondata questa notizia ma sopratutto è impossibile fare 500 € al giorno, o come molti broker sostengono in 10-15 minuti . Questi non rappresentano altro che dei broker truffa che utilizzano una pubblicità ingannevole per attirare l’attenzione del povero malcapitato e guadagnare sul loro deposito.

E’ vero però che si può guadagnare 500 € e anche più al al giorno, ma tutto dipende esclusivamente dal trader, dal suo livello di preparazione e dal suo capitale investito. Al momento possiamo solo consigliarvi di fare forex in maniera meno faticosa attraverso l’Etoro CopyTrader grazie al quale si può copiare glia altri trader e ottenere i loro stessi successi.

Purtroppo al giorno d’oggi esistono molte società che si spacciano per dei forex broker regolamentati. Bisogna prestare molta attenzione su questo punto, poiché se non sono regolamentati è rappresentano dei broker forex truffaldini, hanno interesse solo ai vostri soldi ed una volta effettuato il deposito svaniscono. Un vero broker Forex ti propone al massimo una ricompensa media ed una percentuale di guadagno non superiore al 30% mensile.

I programmi di Forex Trading automatico, quanto costano? Fanno guadagnare o perdere soldi?

Anche su questo punto, bisogna fare chiarezza. I programmi di trading Forex automatici non sono sicuri al 100%. Si basano soltanto sulla lettura e sull’interpretazione di grafici storici e la maggior parte di questi può costituire solo un valido supporto al trader. Le percentuali di successo, infatti si aggirano intorno al 90%. Per tanto non vi è un programma di trading che faccia guadagnare in maniera automatica. Riteniamo che tutti i programmi automatici siano solo di supporto al trader e non di sostituzione.

La certezza assoluta è che comunque non esistono al momento programmi sicuri al 100% ne tanto meno esistono programmi che facciano guadagnare soldi a palate in poco tempo. I robot automatici non possono sostituire il trader e non possono essere considerati affidabili al 100%. Quindi è il trader che deve impostarlo ed è lui l’unico responsabile del successo o del fallimento, poiché l’andamento del mercato sarà sempre diverso di quello passato.

Di conseguenza se un robot automatico nel 2005 ha fato registrare dei successi su un determinato asset, non è detto che questo stesso robot, sullo stesso assset, faccia guadagnare nel 2015.

Si deve possedere un conto corrente per operare nel Forex?

Anche se può sembrare strettamente correlato, operare con i broker forex non presuppone il possesso di un conto corrente. Infatti per fare Forex trading non serve il conto in banca. Possiamo aprire benissimo un conto su un qualsiasi broker Forex; di seguito proponiamo i migliori broker regolamentati e autorizzati:

I broker Forex & CFD, offrono la possibilità di depositare i propri soldi sul conto Forex, grazie anche ai sistemi elettronici di deposito e prelievo. come ad esempio paypal o moneybookers, carte di credito, ecc…

Cos’è il Forex conto demo?

Il conto demo forex, rappresenta una grande opportunità di fare trading Forex per tutti i trader che non hanno esperienza.

Infatti registrandosi presso uno dei nostri broker regolamentati ed autorizzati, sopra elencati, è possibile provare la piattaforma di trading grazie alla quale iniziare a fare trading. Solitamente il conto demo è in tutto e per tutto identico al conto reale con l’unico vantaggio che sia le perdite che le vincite sono irreali, ovvero si vincono e si perdono soldi virtuali. 

Molti trader anche i più esperti, utilizzano il conto demo per approfondire le loro strategie di trading e per testarne di nuove per poi passare ad investire sul conto reale.

Come si calcolano le commissioni e gli spread?

Infine, un ultimo quesito molto importante e che interessa la maggior parte dei trader, riguarda gli spread e le commissioni. Vi è anche da aggiungere, però, che ci sono molti broker che offrono commissioni bassissime e offrono la possibilità di iniziare ad operare con pochi soldi. Infatti, i broker da noi consigliati offrono conti reali con il deposito più basso della categoria; è possibile aprire un conto reale con solo 50 €. Questo vantaggio però non è sempre ben visto, in quanto avendo un capitale di investimento così striminzito, si hanno poche possibilità di trading e di conseguenza poche probabilità di successo.

Molti broker vengono incontro a questo handicap, offrendo la possibilità a tutti i trader di sfruttare la leva finanziaria, grazie al quale è possibile investire somme minime ed ottenere successi grandiosi. Più è alta la leva è maggiori saranno i tuoi guadagni. Attenzione però alle perdite. Nel caso opposto, nel caso operiate con la leva finanziaria e le vostre operazioni sono tutte negative, la leva amplifica le vostre perdite. Quindi fate molta attenzione all’utilizzo di questo strumento.

Purtroppo oggi il concetto di leva finanziaria è poco compreso da tantissimi trader. Se però vengono stabiliti a priori sia il rischio sia il profitto, non si potranno mai avere degli imprevisti o brutte sorprese.

Purtroppo oggi molta gente parla della leva senza conoscerla realmente, non conosce ne il pericolo, ne le opportunità che essa fornisce. Per tanto consigliamo uno studio approfondito prima di utilizzarla.

In conclusione, vi vogliamo dire che il Forex non è per niente una truffa, anzi rappresenta una grossa opportunità di guadagno per tutti i trader solo e soltanto però se si hanno le giuste conoscenze, in modo da saper distinguere le fregature dalla reale opportunità di guadagno.

Per Tanto, consigliamo solo e soltanto l’utilizzo di broker regolamentati e autorizzati; di seguito vi proponiamo i broker regolamentati e provati dal nostro staff tecnico.

Online Trading: truffa o investimento?

Il nuovo millennio ha aperto la strada all’utilizzo dei computer in maniera diversa, e sempre di più e per molte ragioni ci aiuta nel lavoro o tempo libero, specialmente negli ultimi 10 anni in Italia è nato un nuovo modo di investire, comprare e vendere tramite il personale computer, quindi un tipo di investimento che si verifica online, da qui il nome di trading online, o più semplicemente TOL. In Italia l’organo che gestisce gli investimenti è la CONSOB, la commissione nazionale per le società e la borsa; questo discorso verrà approfondito meglio più avanti. Il TOL consente di investire in azioni, titolo di stato e obbligazioni tramite il pc e questo riduce moltissimo i costi per la commissione dell’investimento stesso.

La grande rivoluzione che ha portato il trading online è la possibilità di controllare gli andamenti dell’investimento, monitorare la situazione e verificare l’andamento della società sulla quale si vuole investire. Gli investitori hanno quindi la possibilità di poter investire in maniera più tranquilla potendo verificare ogni momento l’andamento del titolo, azione oppure obbligazione sulla quale ha investito.

In che modo si può investire e quali le strategie?

trading azioni

Per prima cosa, se si tratta del primo tentativo di trading online si consiglia sempre di rivolgersi alla banca per ottenere più informazioni possibili sull’argomento, si tratta di un metodo di investimento efficace ma anche rischioso, per questa ragione vale la pena conoscere i pro e i contro suggeriti da esperti nel settore della borsa e degli investimenti. La realtà è che non esiste una vera e propria lezione di trading online, le tipologie di opzioni per l’investimento, che si utilizzano per la maggiore sono tre e si differenziano per la durata dell’investimento.

Esiste lo scalping, investimento super veloce, che dura pochi minuti, il daily trading che dura un giorno intero e l’open trader che ha una durata più lunga, ma mai ben definita.

Opzioni binarie: pro e contro

Si tratta di un metodo, un sistema per investire online e guadagnare in maniera abbastanza veloce, molto consigliato a chi è alle prime armi del mondo del trading online.

Rispetto al classico trading, che si basa sulla differenza tra l’acquisto e la vendita, le opzioni binarie rappresentano delle previsioni verificabili e non; la velocità di guadagno nel l’investimento dipende dalla durata oraria e giornaliera degli investimenti tramite opzioni binarie. L’investitore quindi sceglie di fare una previsione dell’asset, cioè della società o materia sulla quale ha decido di prevedere l’andamento nel giro di secondi, minuti, ore o giorno intero, quindi un investimento con una scadenza molto veloce. Si chiama opzione binaria perché permette di fare due tipi di investimenti long o short rispetto al prezzo di acquisto dell’azione, titolo o altro al momento di chiusura del contratto, al massimo una giornata. Si possono investire come minimo 100 euro, e nel caso la previsione dovesse andare a buon fine si ottengono 170 € , altrimenti solo 15.

Le opzioni binarie, trattandosi di previsioni risultano assolutamente imprevedibili, e la loro breve durata non permette di disporre di strumenti per lo studio dell’andamento degli investimenti, si tratta più o meno di puntare un numero al casinò, quindi risulta anche molto rischioso. Inoltre vero che si può guadagnare molto se la previsione va a buon fine, ma si può anche  perdere altrettanto, perché non richiede particolare esperienza ma comprensione e fiuto per mercati finanziari e azionari, inoltre la velocità degli investimenti binari NON deve essere motivo di investimenti alla cieca, si rischia solo di perdere tutto.

La CONSOB e la regolamentazione del trading online

Soprattutto nel caso delle opzioni binarie, sempre più persone, gli investitori, si affidano ai broker specializzati nell’opzione binaria, che vengono registrati dall’organo di tutela in questione, nel caso del nostro paese si tratta della CONSOB. Questo accade perché gli investitori sono ben consci dell’imprevedibilità di questo tipo di investimenti, e quindi decidono di rivolgersi ad esperti in materia.

Ogni nazione ha un suo organo di tutela per la verifica dell’autorizzazione dei broker, nel caso dell’Italia si trova nella sezione di BROKERS REGOLAMENTATI del sito della CONSOB.

Per operare in maniera legale nel campo degli investimenti il broker, la società, deve disporre di una licenza specifica approvato dalla CONSOB nel caso italiano, o da un altro organo di tutela che appartiene allo stato membro dell’Unione europea. Una società di Cipro, per esempio, con licenza tramite Cysec (organo di tutela cipriota) può operare in ambito finanziario in tutta Europa, una società italiana con licenza può fare la stessa cosa, offrendo servizi finanziari a tutta l’Unione europea. Per avere la sicurezza di rivolgersi ad un broker con licenza bisogna andare sul sito della CONSOB e ricercarlo tra le società nella sezione INTERMEDIARI, cliccare su albo imprese di investimento, e cliccare su imprese di investimento con succursale oppure senza. La ricerca deve essere svolta in base al nome della società e non del sito internet.

Per maggiori info sull’argomento consultare:

http://www.consob.it/main/documenti/bollettino_normativa/c30396.htm?hkeywords=&docid=0&page=0&hits=2

Online trading e tassazione

I guadagni vanno sempre dichiarati e il discorso vale anche per gli investimenti nel trading online, in questo caso le operazioni finanziarie possono avere due regimi fiscali, il primo tipo si definisce regime sostitutivo e determina il calcolo e il pagamento della tasse da parte di un broker con licenza; mentre nel caso di regime dichiarativo permette di aggiungere nella dichiarazione dei redditi (sezione II-B al rigo RT41), i guadagni ottenuti dal Trading online. Con il recente governo Renzi, la tassazione per il trading online è aumentata del 6%, raggiungendo il 26% di tassazione sul guadagno.

Online Trading senza rischi: come investire?

  1. RIVOLGITI A PROFESSIONISTI CON LICENZA
  2. INVESTI POCO ALLA VOLTA
  3. AFFIDATI AD UNA PIATTAFORMA SICURA
  4. TROVATE UN SITO RINOMATO CON RECENSIONI, OPINIONI, COMMENTI E STRATEGIE

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

TommasoP

Lascia un commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com