Elezioni politiche Regno Unito: come prepararsi alla volatilità dell’evento

Pubblicato da: RobertoR - il: 07-06-2017 11:23

Le imminenti elezioni politiche nel Regno Unito potrebbero impattare incrementando la volatilità della sterlina: ecco come prepararsi.

Come noto, giovedì 8 giugno sono in programma le elezioni politiche nel Regno Unito, anticipate rispetto alla scadenza naturale del 7 maggio 2020 su espressa volontà del partito conservatore, di maggioranza in Parlamento e di ispirazione dell’attuale esecutivo: anticipando l’appuntamento elettorale, infatti, il governo guidato dalla premier Theresa May desidera rafforzare la risicata maggioranza dei Tories in parlamento (attualmente pari a soli 12 seggi) e – in aggiunta – evitare che le elezioni cadano poco dopo la conclusione dei negoziati con l’UE.

Perché si va a elezioni anticipate

In altri termini, attraverso una simile scelta il governo conservatore cerca di ottenere due obiettivi tra di loro strettamente connessi: consolidare la maggioranza sfruttando un momento relativamente favorevole ed evitare che eventuali (probabili) malumori derivanti dal processo di negoziazione della Brexit possano pregiudicare l’appeal conservatore sulla popolazione britannica.

Che cosa succederà ora

Chiarito quanto sopra, il calendario degli eventi è presto annunciabile: il voto si svolgerà domani dalle h. 7:00 alle h. 22:00, mentre il conteggio inizierà nel corso della notte, per esaurirsi nella giornata successiva. Il nuovo parlamento si riunirà invece il 13 giugno.

Cosa dicono i sondaggi

Alcuni sondaggi hanno recentemente mostrato un discreto recupero da parte dell’opposizione laburista, e – di contro – una flessione di 4-6 punti percentuali per i conservatori rispetto alla situazione di inizio maggio. Sia sufficiente, in tal proposito, rammentare come i laburisti non troppe settimane fa. Questi ultimi erano stimati al 28-32% a metà maggio, mentre negli ultimi sondaggi sono saliti al 33-39%.

Chiaramente, sarebbe comunque opportuno evitare di fidarsi ciecamente dei sondaggi, considerato anche il vivo disaccordo che emerge tra le varie società di ricerca di mercato. Appare altresì incerto se i conservatori guadagneranno o perderanno seggi rispetto all’attuale situazione. Insomma, l’esito potrebbe riservare qualche gradita sorpresa a una delle due parti o, più probabilmente, non determinare alcuna variazione di sostanza nell’attuale scenario.

Che cosa succederà dopo il voto

Anche alla luce di quanto sopra esposto, riteniamo come sia molto difficile che il voto riesca a cambiare le carte in tavola e i termini di discussione dell’uscita del Regno Unito dall’UE, perfino in caso di vittoria laburista. Di contro, è anche vero che un governo molto più forte da parte conservatore difficilmente riuscirebbe a ottenere risultati migliori nel negoziato. Pertanto, il rischio è che le attese nei confronti di questo evento – pur importante – si tramutino poi in una volatilità di mero breve termine, ma senza scossoni significativi nel medio periodo.

Prepararsi alla volatilità con Plus500

A proposito di volatilità, Plus500 ha inviato una comunicazione ai propri utenti ricordando come a causa delle elezioni britanniche, e dei loro risultati, sia possibile prevedere impatti variabili sui mercati finanziari globali, con numerose opportunità di trading. A conferma di ciò, il broker ha annunciato che per numerosi strumenti finanziari i margini vengono modificati da oggi al prossimo 11 giugno 2017, con la seguente tabella.

Buon trading a tutti!

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

RobertoR

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com