Pronti 400 miliardi dall'Ue per salvare le banche

Pubblicato da: Luca M. - il: 15-10-2008 4:05

I quindici capi di Stato e di governo della zona euro si sono dati appuntamento a Parigi per cercare di dare un segnale convincente ai mercati della loro determinazione a dare una risposta coordinata a una delle più gravi crisi finanziarie degli ultimi decenni. Una risposta che, secondo anticipazioni del quotidiano Le Figaro, potrebbe prendere la forma di un piano di sostegno al settore bancario ispirato di quello annunciato da Londra.Un’ipotesi, questa, che sembra indirettamente confermata dal ministro dell’economia e delle finanze Christine Lagarde che ieri ha parlato di una «maggiore presenza dello stato nelle banche» che «sono in Europa sottocapitalizzate» come una delle «probabili piste» dell’incontro di oggi. La riunione dell’Eurogruppo dovrebbe prolungare a livello europeo la via tracciata l’altro ieri dalla riunione del G7 che autorizza gli stati a prendere le misure che ritengono necessarie per assicurare la liquidità monetaria, garantire i depositi e impedire il fallimento delle istituzioni finanziarie importanti.

Gli europei della zona euro si riuniscono per «definire un piano di azione congiunta» assieme alla Banca centrale europea, come ha annunciato l’Eliseo al termine di un incontro tra il presidente Nicolas Sarkozy con il primo ministro Josè Luis Zapatero. Il capo del governo spagnolo non aveva gradito l’esclusione del suo paese dal vertice che aveva riunito una settimana fa i leader di Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna e i presidenti della commissione europea Josè Manuel Barroso, della BCE Jean Claude Trichet e dell’Eurogrupo Jean-Claude Juncker. Secondo Le Figaro l’idea di un’azione ispirata dal piano di salvataggio annunciato da Londra «si sta facendo strada a grandi passi». Si tratterebbe, spiega, di generalizzare in Europa il principio di una garanzia pubblica di prestiti interbancari e di debiti obbligazionari emessi dalle banche per rilanciare il credito.

Queste misure, precisa, andrebbero ad aggiungersi ai piani di ricapitalizzazione già decisi da alcuni paesi e all’inienzione di liquidità da parte della Bce. Il piano dovrebbe essere accompagnato da una revisione delle norme contabili e la creazione di una cellula di sorveglianza in Europa. Secondo il ministro agli affari europei francese, Jean-Pierre Jouyet, tutti questi elementi dovrebbero «essere tenuti in conto nel quadro del patto di stabilità e crescita». Secondo molti osservatori, molto dipenderà oggi dall’atteggiamento di Berlino che finora era assai reticente a imbarcarsi in un’azione collettiva. Oggi la cancelliera Angela Merkel e il presidente Sarkozy hanno molto insistito sulla loro comune indentità di vedute. La Merkel, che secondo il quotidiano Haldelsblatt, si accinge a presentare domani un piano di urgenza al consiglio dei ministri, ha già indicato di essere cosciente della necessità dell’intervento dello stato in quanto «i mercati incontrollati non sono in grado di gestire i loro problemi».

Secondo la stampa tedesca Berlino potrebbe garantire i prestiti interbancari per centinaia di miliardi di euro e ridare liquidità alle banche in cambio di partecipazioni azionarie, un piano simile a quello già annunciato da Londra: il costo per il governo tedesco sarebbe vicino ai 400 miliardi di euro. Per «ottimizzare le chance di coordinamento» Sarkozy ha annunciato che riceverà all’Eliseo prima della riunione dell’Eurogruppo il cancelliere Gordon Brown che non vi partecipa in quanto il suo paese non appartiene alla zona euro. Alla riunione di domani, che inizierà alle 17, parteciperanno oltre ai leader dei 15 paesi della zona euro anche il primo ministro Francois Fillon, il presidente della commissione europea, Josè Manuel Barroso e il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
Plus500
Plus500 OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com