Dopo l’addio di Fini, Mediaset scende ancora

Pubblicato da: MatteoT - il: 23-11-2010 9:55

La crisi politica nel partito di Berlusconi continua ad avere ripercussioni negative anche su Mediaset; l’azienda di famiglia continua a perdere rivelandosi addirittura tra i titoli peggiori di ieri. Nelle ultime due settimane, ovvero nel tempo in cui la crisi si è acuita, Mediaset ha perso il 20%, passando dai 5,4 euro del 9 novembre agli attuali 4,52.

A poco sono servite le rassicurazioni tentate settimana scorsa da Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente esecutivo della società del Biscione, che aveva detto: “Non penso che Mediaset e quindi i suoi azionisti debbano temere un cambio della politica o una diversa ipotesi rispetto al governo che c’è oggi. Mediaset dà lavoro a circa 6mila persone a cui va aggiunto l’indotto. Siamo un’azienda sana, italiana, che ha creato valore, e questo sarebbe miope non considerarlo”.

Lo stesso manager – e figlio di Silvio Berlusconi – aveva ammesso un condizionamento politico in atto tra gli investitori. E con parole molto tranchant, il discorso era stato affrontato dal Financial Times tre giorni fa: “Ci vuole uno stomaco forte per tenere in portafoglio azioni che dipendono molto da un discorso politico“.

A Piazza Affari, gli addetti ai lavori si dividono tra quanti parlano di uno “sconto Berlusconi” incorporato nel prezzo delle azioni Mediaset e altri che ritengono che il titolo debba quotare a premio sui concorrenti, almeno finché lo stesso Berlusconi mantiene il potere politico.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com