Immobili: Affitti case studenti, il contratto conviene a tutti

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-09-2007 4:11

Studenti fuori sede e ricerca della casa. Per chi sta per iniziare il primo anno, o per chi finora non ha mai trovato proprietari disposi a rinunciare all’affitto in nero, la ricerca di un contratto a norma può sembrare una caccia al tesoro. Ma quest’anno arrivare in fondo conviene di più, grazie alla possibilità di risparmiare sulle tasse. Infatti, con la dichiarazione dei redditi del prossimo anno, si possono detrarre fino a 500,27 euro, ossia il 19%, calcolato su un importo massimo di 2.633 euro. Non che si riesca a spendere così poco, però la detrazione riguarda qualsiasi tipo di contratto: non è necessario, in sostanza, che si tratti di un contratto per studenti, ma può essere semplicemente un contratto ad uso transitorio, anche per l’affitto di una stanza o di un posto letto, purché sia a norma di legge. E c’è un’agevolazione anche per i proprietari, che spesso, però, non lo sanno.

Le regole di base – La detrazione, comunque, riguarda esclusivamente immobili ad uso abitativo: escluse, perciò, le rette pagate per strutture tipo la casa dello studente, collegi o convitti. E’ indifferente, invece, il tipo di corso universitario che si intende seguire: pubblica o privata, basta che l’università si trovi in una città distante almeno 100 chilometri dal comune di residenza e comunque in una provincia diversa.

Il contratto sempre registrato – L’agevolazione fiscale spetta ai genitori per chi è ancora a carico, oppure può essere fatta direttamente sui propri redditi. Per averne diritto, il contratto deve essere stipulato o rinnovato in base alla legge sulle locazioni (431/98): può essere dunque un contratto specifico per studenti (durata da sei a 36 mesi rinnovabile automaticamente con canone concordato a livello locale), oppure un contratto per uso transitorio. E’ più facile trovare contratti di questo secondo tipo perché in questo caso il canone non è prestabilito sulla base di accordi territoriali, ma di fatto è libero, con una durata minima di uno e massima di diciotto mesi e nessun rinnovo automatico. In ogni caso il contratto deve essere registrato, altrimenti si tratta di un pezzo di carta che non ha alcun valore.

I documenti da conservare – Il contratto, inoltre, deve essere intestato a chi avrà diritto alla detrazione, per cui anche nel caso dell’affitto di una stanza si deve avere un contratto personalizzato e si deve conservare una copia del testo.

Lo stesso per le ricevute: sia che paghi con un bonifico la famiglia da casa, sia che si versi l’affitto in contanti occorre una copia della ricevuta. Nel caso in cui nel contratto sia compreso anche il pagamento del condominio o del riscaldamento, come voci indicate separatamente, non si deve tener conto di questi importi per il calcolo della detrazione.

I vantaggi per i proprietari – Per quel che riguarda i proprietari, invece, per chi affitta a studenti universitari fuori sede con un contratto a canone concordato, c’è un ulteriore sconto del 30% sul canone da dichiarare in sede Irpef: in pratica il proprietario indicherà nella denuncia dei redditi un po’ meno del 60% dell’importo del canone annuo, contro l’85% di un contratto libero. Inoltre si ha diritto ad una riduzione del 30% dell’imposta di registro sul contratto. Diversi comuni, poi, prevedono l’applicazione di un’aliquota Ici più bassa nel caso in cui si dia in affitto l’appartamento agli studenti. Inoltre, in tutti i casi in cui nel canone fossero comprese anche voci quali condominio, luce, acqua, gas, portiere, ascensore, riscaldamento e simili – cosa che accade, ad esempio, quando si affitta la stanza con uso di cucina – la parte relativa a questi importi non va dichiarata ai fini fiscali. Insomma, fare un contratto agli studenti alla fine può risultare molto più conveniente rispetto ad un contratto libero.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com