Borsa chiude in positivo con Mibtel in rialzo

Pubblicato da: Luca M. - il: 26-10-2007 5:27 Aggiornato il: 12-09-2013 13:04

Borsa in rialzo e volumi record con Telecom e Generali protagoniste della seduta: il Mibtel chiude con un rialzo dell’1,16% e scambi per quasi 10 miliardi di controvalore, grazie soprattutto ai forti volumi registrati su Eni, Generali e Fiat. In un contesto internazionale favorevole, tutte le piazze azionarie europee hanno chiuso in rialzo, ma a Milano ci sono stati alcuni spunti fuori dall’ordinario.Il balzo record della quotazione Generali, da tempo trascurata dalla speculazione, si è accompagnato a scambi per quasi 2 miliardi di controvalore e ha trascinato al rialzo anche altri titoli importanti come quello del socio di riferimento Mediobanca, dopo le critiche del fondo “hedge” Algebris alla governance del gruppo triestino. Bene anche Telecom, dopo che finalmente si è concluso il passaggio della quota di riferimento ai nuovi soci di Telco; ne ha beneficiato anche la quotazione dell’uscente Pirelli. Stabile Eni.

Il balzo di Generali, che ha chiuso a 32,98 euro dopo aver superato i 33 euro (+5,81%), ovvero il prezzo massimo degli ultimi 6 anni, ha trascinato con sè l’intero comparto assicurativo: la controllata Alleanza innanzitutto (+2,91%) ma anche FonSai (+4,57%), Unipol (+2,83%).

Fra i bancari, anche Mediobanca è favorita dall’effetto Leone di Trieste Generali e guadagna il 4,31% mentre nella sua sede si parla anche del futuro di Telecom, secondo tema del giorno. Nel resto del comparto, sono in controtendenza Unicredit (-0,27%) e Intesa Sanpaolo (-0,26%).

Telecom, ultimamente trascurata nell’incertezza sui tempi del passaggio da Olimpia a Telco, sale oggi del 2,63% e Pirelli, che dall’operazione ricava una decisa riduzione dell’indebitamento, migliora del 2,63%. Fra gli energetici, tiene Eni, in rialzo dello 0,32% con scambi per oltre 2,5 miliardi, ma sale soprattutto Terna (+3,39%), favorita da un report positivo di Mediobanca.

Fra gli industriali, recupera terreno Fiat (+1,23%) dopo la parentesi negativa di ieri; sale fra i cementi Buzzi Unicem, che beneficia di una trimestrale positiva (+3,53%) e migliorano anche Le Impregilo (+3,11) fra i titoli delle costruzioni.

Fra le blue chip solo pochissimi titoli si muovono in controtendenza: sono Fastweb (-0,76%), Luxottica (-0,72%) e Rcs MediaGroup (-0,84%). Al suo esordio in piazza Affari, la società emiliana di pelletteria Piquadro registra un rialzo del 5,11%.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

E-investimenti.com

E-investimenti.com