BANCHE, DAI MUTUI VORAGINE DI 100 MILIARDI

Pubblicato da: Luca M. - il: 01-02-2008 9:55 Aggiornato il: 28-03-2016 11:20

Il toto-perdite della bufera subprime sfonda in surplace quota 100 miliardi di dollari e non accenna a fermarsi. Il contagio invece che circoscriversi, sembra destinato ad allargarsi. A livello geografico, ma soprattutto a nuovi settori come la riassicurazione di bond a rischio e il mondo delle carte di credito, messo alle corde dal rischio che gli americani non riescano più a onorare i loro prestiti. Le banche in ogni angolo del mondo stando passando al setaccio i loro patrimoni. Tra le pieghe delle decine di prestiti strutturati costruiti dai maghi della finanza derivata negli ultimi anni, continuano a emergere prestiti a rischio che gli americani non riescono più a onorare. L’elenco delle “vittime” spazia dall’America alla Francia, dalla Gran Bretagna all’Australia. Il peggio però rischia di non essere ancora alle spalle. Il momento, dicono gli analisti, è delicato. Se inizieranno a saltare i conti dei giganti delle carte di credito al consumo, le conseguenze della bufera subprime potrebbero andare oltre quei 300-600 miliardi di danni pronosticati dai più pessimisti, con conseguenze inimmaginabili. Oggi nei conti delle banche Usa ci sono vere e proprie voragini mentre le casseforti dei paesi in via di sviluppo o baciati dal petroldollaro traboccano di liquidità. Le conseguenze di questo ridisegno della proprietà del colossi di Wall Street rischia di avere conseguenze ben più importanti a lungo termine della crisi dei mutui a rischio.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com