Fiat cede il 5% a Piazza Affari dopo l’allarme utili di Bmw

Pubblicato da: Luca M. - il: 13-08-2008 3:22 Aggiornato il: 29-05-2015 11:19

A Piazza Affari i ribassi in apertura di settimana hanno toccato un pò tutti i principali comparti dall’auto al cemento, dai petroliferi ai finanziari.

D’altra parte il segno meno ha riguardato tutte le principali Borse europee, trascinate al ribasso dall’apertura in calo di Wall Street e dal nuovo rincaro del greggio. Parigi ha chiuso con un calo dell’1,91%, mentre Francoforte ha ceduto l’1,43% e Londra l’1,11%. Meno pesanti le perdite degli indici di Piazza Affari: il Mibtel ha segnato a fine seduta un -0,86% e l’S&P/Mib ha ceduto ancora meno (-0,71%). Nel paniere dei 40 titoli principali la maglia nera della giornata è toccata alla Fiat, che ha lasciato sul campo il 4,84% a quota 10,6 euro. Il titolo del Lingotto è stato trascinato al ribasso dall’andamento negativo delle maggiori case automobilistiche mondiali, con Bmw costretta a lanciare un profit warning (allarme utili) e General Motors che ha registrato nel secondo trimestre dell’anno una perdita di 15,5 miliardi di dollari, terzo peggior risultato di sempre. Ribassi superiori ai tre punti percentuali anche per Buzzi-Unicem (-3,28%), Prysmian (-3,34%) e per i petroliferi Saipem (-3,09%) e Tenaris (-3,28%). Cali significativi anche per Eni (-2,12%), Finmeccanica (-2,16%), Geox (-2,19%), Italcementi (-2,2%), Mondadori (-2,12%), Snam Rete Gas (-2,23%) e Telecom Italia (-2,75%). A guidare la lista dei rialzi, sempre limitatamente ai titoli dell’S&P/Mib, è invece l’Espresso. Il titolo del gruppo De Benedetti, dopo l’annuncio della scissione dalle altre attività industriali e dopo il forte calo della vigilia, oggi è rimbalzato del 4,78%. Da parte sua Parmalat ha archiviato un rialzo del 3,32% grazie all’intesa raggiunta con Unicredito che cancella il contenzioso legale con il gruppo bancario guidato da Alessandro Profumo. Da registrare inoltre i rialzi di Luxottica (+1,89%) e di Lottomatica (+1,84%). Fra le small cap, infine, balzo della Roma, che ha registrato un +5,52% nella quotazione di riferimento dopo aver toccato un progresso di oltre il 13% ed essere stata per questo sospesa per eccesso di rialzo. Giù invece Biesse (-6,41%), scesa al nuovo minimo dell’anno.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com