Il settore che tira? Quello della bellezza

Pubblicato da: MatteoT - il: 24-05-2011 12:16

I settori dei cosmetici e dell’igiene personale, che in totale valgono 10 miliardi, non conoscono assolutamente crisi; nonostante la visione pessimistica sull’economia del Paese, gli italiani non rinunciano per nessuna ragione al mondo a farsi belli.

Il prodotto di punta è lo smalto per le unghie: nel 2010 sono stati spesi ben 100 milioni di euro, in aumento del 6,7% rispetto l’anno passato; il dato è stato presentato nel Beauty report dell’Unipro, l’associazione che unisce le imprese della cosmetica.

Nel 2010 gli italiani hanno speso in trucchi, creme, profumi, saponi e shampoo oltre 9.261 milioni di euro, con un incremento dell’1% rispetto all’anno precedente. Fra i settori di maggior successo ci sono le confezioni regalo per donna con un incremento del 14,4 per cento. I cofanetti trucco, sfiorano i 60 milioni di euro, e hanno avuto una crescita dell’11,8 per cento. Anno fortunato anche per la vendita di depigmentanti, le creme per togliere le macchie della pelle: + 6 per cento venduti per poco meno di 15 milioni di euro.

“Le aziende italiane ed europee sono sottoposte a severissime norme per la sicurezza, le più severe del mondo” spiega Fabio Franchina, presidente dell’Unipro. “Il problema sono alcuni cosmetici che arrivano da paesi terzi, come quelli brasiliani per lisciare i capelli, che contengono quantità troppo alte di formaldeide, una sostanza usata come conservante ma che in formulazioni concentrate è cancerogena”.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com