Gli indicatori Standard & Poor’s

Pubblicato da: MatteoT - il: 27-07-2011 8:00 Aggiornato il: 10-07-2011 12:02

Gli otto indicatori chiave impiegati da Standard & Poor’s possono essere raggruppati in tre famiglie:

– Nella prima collochiamo gli indicatori di liquidità e struttura patrimoniale (troviamo sia al numeratore che al denominatore grandezze di stato patrimoniale). [S&P n° 1,2]
– Nella seconda famiglia collochiamo gli indicatori di copertura degli impegni finanziari che mettono in rapporto tra loro grandezze dello stato patrimoniale, del conto economico e del prospetto dei flussi finanziari (rendiconto finanziario). Questi indicatori vogliono far emergere sintomi sulla capacità di adempiere agli impegni verso i creditori con risorse provenienti dalla gestione. [S&P n° 3-6]
– Nella terza famiglia collochiamo gli indicatori di performance economico-finanziaria, ovvero della sua capacità di ottenere reddito dagli investimenti effettuati. [S&P n° 7,8]

1) DEBITI FINANZIARI TOTALI / CAPITALE INVESTITO
È il peso percentuale dei debiti finanziari nel finanziamento dell’attività.

2) DEBITI FINANZIARI A LUNGA / CAPITALE INVESTITO
È limitato ai debiti finanziari a medio lungo termine

3) RISULTATO OPERATIVO / INTERESSI PASSIVI (EBIT interest coverage)
Capacità di far fronte al pagamento degli interessi correnti tramite il risultato dell’area operativa. Il reddito operativo approssima i FCN al loro delle imposte se l’impresa attua investimenti di mantenimento della capacità produttiva pari agli ammortamenti
Ebit: reddito prima degli interessi e delle imposte

4) RISULTATO OPERATIVO LORDO / INTERESSI PASSIVI (EBITDA interest coverage)
Viene calcolato sul reddito operativo lordo; è una misura di capacità di far fronte ai pagamenti per interessi tramite autofinanziamento al loro delle imposte e ignorando la dinamica degli investimenti
Ebitda: reddito prima di interessi, imposte, deprezzamenti e ammortamenti

5) CASH FLOW / DEBITI FINANZIARI TOTALI
E’ la capacità di far fronte al rimborso dei debiti finanziari attraverso il cash flow, ovvero la stima grezza dei flussi generati dalla gestione corrente

6) FREE OPERATING CASH FLOW / DEBITI FINANZIARI TOTALI
Il Free operating cash flow è pari alla somma algebrica di cash flow + o – investimenti/disinvestimenti in capitale fisso e circolante (Ebitda – investimenti)
Viene calcolato sul cash flow al netto della parte prenotata dagli investimenti necessari al mantenimento della capacità o comunque attuati per espansione.

7) RISULTATO OPERATIVO / CAPITALE INVESTITO (ROI)
Misura della redditività del capitale investito; è uguale all’Ebit / il totale dell’attivo.

8) RISULTATO OPERATIVO LORDO / VENDITE (ROS)
Misura della redditività del fatturato (margini percentuale sulle vendite); è uguale all’Ebitda fratto il fatturato.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com