Il lusso esce dalla crisi

Pubblicato da: MatteoT - il: 17-10-2011 12:58

Finalmente una buona notizia per l’economia: l’industria del lusso esce dal pantano della crisi che aveva pesantemente affossato il settore. Il 2010 è stato l’anno della ripresa visto che il fatturato è salito di 10,3 punti percentuali, rispetto il -5,3% del 2009.

Un trend positivo che trova conferma nei dati del primo semestre 2011. Le cifre arrivano dal rapporto annuale Fashion and Luxury Insight di SDA Bocconi e Altagamma.

“Il trend positivo del 2010 non è provvisorio ma, al contario, è in gran parte rafforzato dai primi dati del 2011” afferma Paola Varacca Capello, coautrice del rapporto. Tra le 67 imprese censite nel 2010, tutte quotate e con fatturato oltre i 200 milioni, le più performanti sono quelle della pelletteria. Si conferma determinante pure la dimensione aziendale: sono le imprese con oltre 5 milioni di fatturato a portare a casa i risultati più brillanti.

L’unica eccezione, relativa al 2011, riguarda la frenata degli investimenti in attività caratteristica su ammortamento, quelli relativi al core business, e quindi propedeutici a una crescita futura. Nella top five delle aziende per crescita di fatturato c’è l’americana Skechers (pelletteria) con +40%. L’europea Richemont (gioielli/orologi) con +33%. Le americane G-III apparel Group (abbigliamento) +33% e Fossil (gioielli/orologi) +31%. Quinta l’italiana Prada +31%.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com