Guida alle opzioni binarie: le funzionalità e le caratteristiche

Pubblicato da: MatteoT - il: 19-11-2012 16:00 Aggiornato il: 12-08-2015 16:29

Ieri abbiamo pubblicato il primo post sulle operazioni binarie dicendo che sono molto semplici. Sono composte da poche elementi: un’attività sottostante, una scadenza dell’opzione binaria ed i prezzi dell’attività in questione al momento dell’investimento ed al momento della scadenza.

L’ultimo elemento chiave dell’operazione è ovviamente la previsione fatta dall’investitore – elemento determinante per il successo dell’operazione in questione – e l’ammontare dell’investimento, altra variabile esclusivamente nelle mani del trader.

Come si usano questi elementi costitutivi le operazioni con le opzioni binarie?

1) Scegliere le attività: la prima cosa da fare è scegliere l’attività sulla quale si vuole ‘puntare’. Può essere un indice di borsa (come il nasdaq e il MIB), una commodity (come l’oro e l’argento), un titolo azionario (come Fiat o Apple) o una coppia di valute Forex (come la EUR/USD o GBP/JPY).

2) Scegliere la scadenza dell’opzione: bisogna decidere il momento in cui l’operazione binaria giungerà a conclusione e si controllerà se la previsione fatta dall’investitore si sarà rivelata corretta o meno.

3) Prevedere l’andamento del prezzo dell’attività: a seconda dell’opzione binaria che si sta acquistando, prevedere cosa potrà accadere al prezzo dell’attività sottostante nel periodo che intercorre tra l’acquisto dell’opzione e la sua scadenza.

4) Attendere la scadenza dell’opzione per sapere se l’investimento è, o meno, andato a buon fine.

Dopo aver iniziato a capire cosa sono le opzioni binarie e come vengono utilizzate nell’investimento finanziario, è ora tempo di scoprire i tipi di opzioni binarie disponibili per il trading. Analizzarle significa andare a scoprire a cosa servono. Ne troviamo tre tipi fondamentali:

1) L’opzione binaria Alto/Basso: questo tipo di opzione binarie è molto semplice ed intuitiva da utilizzare. Prendendo il prezzo dell’attività sottostante al momento dell’acquisto dell’opzione, si effettua una previsione sul valore di tale prezzo al momento della scadenza. Sarà più alto o più basso rispetto al primo?

2) L’opzione binaria Tocca o No: in questa tipologia la previsione ha a che fare con il comportamento del prezzo dell’attività sottostante nell’arco di tempo che intercorre tra acquisto e scadenza dell’opzione. La previsione riguarda se un determinato prezzo (prestabilito) verrà toccato o meno dall’attività sottostante. E’ sufficiente che il prezzo limite venga toccato almeno una volta nell’arco di tempo di riferimento tra acquisto e scadenza.

3) L’opzione binarie Intervallo: la previsione, in questa ultima tipologia, riguarda i movimenti di prezzo dell’attività sottostante. La previsione è che nonostante le fluttuazioni di un titolo, il prezzo non uscirà mai da un intervallo determinato da due prezzi limite (entrambi prestabiliti).

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com