Opzioni binarie: come iniziare?

Pubblicato da: MatteoT - il: 29-07-2013 14:30 Aggiornato il: 06-09-2013 15:28

Gann

Le opzioni binarie si stanno diffondendo con rapidità anche in Italia. In molti stanno vedendo in questo nuovo strumento finanziario un’interessante occasione per guadagnare ed ottenere un reddito extra da affiancare alla sua attività principale.

Uno dei principali vantaggi delle opzioni binarie riguarda la velocità di esecuzione: è possibile, con opportune strategie ed appropriate conoscenze, ottenere profitti anche in circa un minuto.

Nelle opzioni binarie il trader può scegliere uno strumento sottostante e fare una previsione, appunto binaria, riguardante il prezzo del bene oggetto di scambio. Ne consegue che si può sia speculare a rialzo (prezzo più alto di quello attuale) sia speculare a ribasso (prezzo più basso di quello attuale). Ciò che conta é che il prezzo salga o scenda entro e non oltre la data di scadenza scelta dall’utente.

Spiegato in venti righe potrebbe sembrare tutto semplice; ovviamente la realtà non è così: innanzitutto perché si utilizzano soldi reali e non finti e poi perché bisogna conoscere bene il mercato o lo strumento che si va ad affrontare per poter analizzare con correttezza il possibile movimento futuro.

Nel caso delle opzioni binarie il rischio più grande é quello di perdere l’intero capitale investito, ma ad ogni modo non si può perdere una cifra maggiore.

Come iniziare il trading con le opzioni binarie?

La domanda è tanto banale quanto fondamentale. Come è possibile iniziare con il piede giusto con le opzioni binarie? La cosa principale, soprattutto all’inizio, è quella di evitare di commettere grossi errori che potrebbero compromettere, in pochissimo tempo, sia il capitale finanziario che quello psicologico.

Nelle opzioni binarie evitare errori significa evitare perdite, quindi, é bene informarsi meglio prima di rischiare. Le opzioni binarie rappresentano una grande opportunità, ma possono anche rappresentare un rischio, vediamo quindi cosa fare per cominciare con il piede giusto ed orientarsi nel mercato delle opzioni binarie.

Una delle prime attività fondamentali nelle opzioni binarie, che molto spesso viene sottovalutata, riguarda il broker da scegliere. Come mai è così importante questo passo? Innanzitutto perché presso di lui depositeremo i nostri soldi e poi perché sarà lui a gestire la nostra operatività.

I parametri per valutare un broker non sono molti e potremmo, in via del tutto sintetica, affermare che solo 2 sono davvero importanti: deposito minimo e trade minimo. Con il primo termine si intende la somma minima che è possibile depositare per accedere alla piattaforma ed iniziare la propria attività. Il secondo termine, invece, riguarda la somma minima che si può investire in ogni operazione aperta.

Questi due fattori sono regolati da un aspetto molto importante: il trade minimo non deve essere superiore al 5% del deposito minimo. Così facendo riusciremo a preservare il capitale finanziario attuando una semplice regola di money management.

Questo significa che se il deposito minimo è di 100€ il trade minimo deve essere di 5€. Il perché di questa regola viene presto detto: un investimento ottimale prevede un rischio massimo del 5%.

Successivamente si effettua il deposito minimo e si richiede l’account demo, che solitamente i broker di opzioni binarie non danno se non dopo aver effettuato il deposito. Una volta ottenuto l’account demo possiamo provare le varie strategie di trading in opzioni binarie, rispettando sempre la regola del 5% di rischio per ogni opzione binaria comprata.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
AvaTrade
AvaTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com