Opzioni Binarie: come vengono influenzate dalla fine dei trimestri

Pubblicato da: Massimiliano - il: 06-12-2013 8:03 Aggiornato il: 12-08-2015 16:27

Cosa hanno in comune la fine di un trimestre e le opzioni binarie? Per chi non è addentrato in questo settore, nulla, ma per coloro che investono in opzioni binarie sicuramente tanto. Chi opera nelle opzioni binarie sa benissimo che entrambe le cose sono collegate tra loro, in maniera molto forte, e che se si comprende bene il significato si possono creare tantissime occasioni importanti per fare profitto facendo trading.

Cosa intendiamo per: fine di un trimestre

BANK_OF_JAPAN

Per capire bene di cosa stiamo parlando, andiamo ad analizzare bene, cosa intendiamo con il termine: fine di un trimestre. Prima di tutto bisogna capire che tutte le maggiori aziende pubbliche che sono quotate nei principali indici di mercato, ad esempio S & P 500, oppure Dow Jones, usano un sistema denominato anno fiscale. Questo sistema è indispensabile per poter effettuare un rendiconto dei guadagni, dei profitti, oltre che andare ad evidenziare quelli che sono gli obiettivi e i programmi futuri da perseguire. Gli Stati, poi, per segnalare come sta andando l’economia interna del paese, pubblicano i dati PIL, prodotto interno lordo, su base trimestrale. Dunque, da tutto questo che abbiamo detto fino a qui, si capisce come i trimestri siano eventi molto importanti, soprattutto nel momento in cui vengono pubblicati.

I quattro trimestri

Tenendo presente i dodici mesi dell’anno, è facile capire come i trimestri siano quattro: Gennaio/Marzo, Aprile/Giugno, Luglio/Settembre e Ottobre/Dicembre. Sia le grandi aziende quotate, che gli Stati, pubblicano i loro dati e le relazioni finanziarie durante il mese successivo alla scadenza del trimestre, e nello specifico: Aprile per il primo trimestre, Luglio per il secondo, Ottobre per il terzo, e Gennaio per il quarto. Questi quattro mesi, quindi, prendono il nome di stagioni aziendali, e arrivano ad influenzare in maniera molto forte l’andamento di tutti i mercati azionari, con le loro notizie. C’è da dire, poi, che le aziende in maniera anticipata, pubblicano le previsioni dei ricavi e dei profitti, relativi a ciascun trimestre. Per capire il meccanismo, per esempio, possiamo dire che le informazioni che sono riguardanti il terzo trimestre, sono pubblicare prima che il mese di settembre termini. Tutto questo offre sia alle agenzie di rating, che agli analisti, un numero di dati di riferimento, che consentirà loro di confrontare le pubblicazioni che vengono emesse durante le stagioni aziendali di cui parlavamo in precedenza.

Un esempio per capire meglio

Cerchiamo di capire meglio, facendo un esempio specifico. Poniamo il caso ci sia un’azienda quotata, per esempio la Samsung, che nel secondo trimestre ha delle previsioni di fatturato di 150 miliardi di dollari, con un utile di 40 miliardi di dollari. A luglio la Samsung presenta la relazione sui profitti relativa al secondo trimestre, evidenziando che è arrivata ad un fatturato di 140 miliardi di dollari, con un profitto di 20 miliardi di dollari tra il mese di aprile e quello di giugno. Sia gli analisti dei mercati, che chi investe, avrà la possibilità di poter andare a confrontare subito i dati previsti e quelli reali per il trimestre. Nel caso specifico la Samsung ha disatteso quelle che erano le previsioni, e quindi il valore delle sue azioni presenterà certamente un calo. Tutto questo, poi, potrebbe portare anche all’avvio di un trend ribassista che una volta innescato, potrebbe durare per un bel po’ di tempo.

Ecco come muoversi

opzioni_put_e_call

Alla luce di tutto quello che abbiamo detto, è facile capire come gli investitori debbano muoversi, andando a valutare e studiare questi dati che trimestralmente le grandi aziende pubblicano, offrendo la possibilità a tutti di poterne prendere visione. Tantissime aziende come queste, fanno parte del pacchetto di asset messo a disposizione dalla piattaforma di trading online a cui i traders si iscrivono per poter fare investimenti in opzioni binarie. Dunque, la prima cosa è aspettare la pubblicazione della relazione sui profitti di quella società specifica, e confrontare questi dati con quelli già in vostro possesso, relativi alla previsione. Fatto questo bisognerà iniziare ad operare, e aprire opzioni binarie Call, in caso i dati reali si presentano migliori del previsto; oppure dirottare l’attenzione su opzioni Put, in caso siano peggiori di quelli previsti. Grazie agli approfondimenti che gli analisti forniranno, e alle varie valutazioni che si troveranno sulle aziende quotate, allora si potrà con grande tranquillità studiare il tutto e capire come investire nel migliore dei modi.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
eToro
eToro OpinioniConto demo
IG MARKETS
IG MARKETS OpinioniConto demo
XTrade
XTrade OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Massimiliano

Lascia un commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com