Struttura della norma giuridica

L’ordinamento giuridico di una società è composto da una pluralità di norme che formano nel loro insieme il diritto oggettivo. Di regola una norma giuridica risulta composta da due elementi: la fattispecie o situazione-tipo, che consiste nella descrizione di un fatto astratto, e la statuizione o disciplina, che è la conseguenza, positiva o negativa, ricollegata dal diritto alla fattispecie.

Così, ad esempio, una norma dispone che qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto (fattispecie), obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno (statuizione); un’altra che quando la cosa venduta non ha le qualità promesse ovvero quelle essenziali per l’uso a cui è destinata (fattispecie), il compratore ha diritto di ottenere la risoluzione del contratto (statuizione); un’altra ancora che chiunque cagiona la morte di un uomo (fattispecie) è punito con la reclusione non inferiore ad anni ventuno (statuizione) e così via.

La norma ha dunque di solito una struttura ipotetica del tipo: se x… allora y…, cioè fa dipendere il realizzarsi di un dato effetto dal verificarsi di un certo avvenimento.

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com