Grafici Trading Online

Pubblicato da: Trader - il: 02-12-2015 14:45 Aggiornato il: 03-05-2016 10:20

I grafici di trading online, sia che essi siano a candele, lineari, a barre, ecc, sono un ottimo strumento per poter conoscere l’andamento storico del prezzo di un determinato asset, sulla base del quale è poi possibile costruire la strategia di trading. In questa guida vi illustreremo in modo semplice e coinciso, i diversi tipi di grafici che potrete utilizzare per il vostro trading, e tutte le caratteristiche inerenti ad esso

Decidere di investire e utilizzare gli strumenti di gestione online dei propri investimenti nonché degli andamenti dei titoli, richiede comprensione e dimestichezza con le dinamiche dei grafici trading online. Avere informazioni immediate sui titoli di interesse richiede una visione temporale di insieme dell’andamento della voci ed è per questo che i grafici mostrano, con un’informazione visuale, tutti i dati numerici di rilevanza nel movimento dei prezzi in un dato periodo di tempo.

Perché sono importanti i grafici trading online?

I grafici di trading online risultano essere uno strumento di grande aiuto per coloro che vogliono avere piena comprensione di una buona mole di dati in modo immediato, intuitivo ed efficace.

Per ogni tipo di trader (forex, opzioni binarie, titoli azionari, materie prime) l’utilizzo di un grafico per analizzare l’andamento dei prezzi degli asset con cui fare trading risulta fondamentale. Fare trading, senza utilizzare i grafici trading online in tempo reale per analizzare gli asset è impensabile.

Per darvi un esempio, sarebbe come guidare di notte a fari spenti senza nemmeno avere una cartina della strada che si sta percorrendo. Come potete ben immaginare, chiunque facesse una cosa del genere sarebbe additato come un folle e la sua fine è facilmente prevedibile. Stessa cosa nel mondo del trading online e anche del trading forex: fare trading senza un grafico per il trading online equivale a mettere a repentaglio il patrimonio che avete deciso di investire, condannandolo a “morte certa”. In pratica finireste con il bruciare il vostro intero account di trading e perdere tutti i soldi che avete deciso di investire.

Per questo motivo è necessario utilizzare un grafico trading online: in tal modo sarete sempre in grado di conoscere l’andamento del prezzo dell’asset con cui state facendo trading. Monitorando un grafico in tempo reale potrete anche aggiungere i differenti indicatori Forex dell’analisi tecnica, permettendovi così di applicare la vostra strategie di trading.

Sono tante le funzioni disponibili su un grafico di trading online. In questo nostro articolo vogliamo soffermarci sulle varie tipologie di grafico per il trading che sono disponibili; di conseguenza avremo che:

  • Ogni tipo di grafico ha i suoi vantaggi e svantaggi.
  • Ogni tipo di grafico fornisce differenti informazioni al trader che lo utilizza.
  • Non tutti i grafici sono facili da comprendere e leggere;  alcuni possono risultare più ostici di altri, soprattutto per chi si è appena avvicinato al mondo del trading online.

Informazioni basilari sui grafici trading online

La struttura dei grafici, per quanto tra loro se ne presentino differenti tipologie, prevede la costante strutturazione per cui avremo:

  • sull’asse Y (delle ordinate) si trovano i dati riferiti ai prezzi;
  • sull’asse X (delle ascisse) si trovano i dati relativi all’arco temporale di riferimento del grafico.

L’analisi visuale che offre il grafico permette di avere una visione di insieme delle fluttuazioni tra i prezzi di valute che dipende dal rapporto tra domanda e offerta, e la semplicità di visualizzazione di tale relazione che permette di trarre valide informazioni o quantomeno intuitive sui trend futuri.

Grafico-candele-esempio

L’immagine appena riportata, mostra un chiaro esempio di grafico che andremo ad analizzare nel nostro articolo (in questo caso si tratta di un grafico a candele o grafico candlestick).

Altra caratteristica fondamentale di ogni grafico per il trading online risulta essere quella del timeframe o periodo: in pratica è possibile cambiare il periodo di tempo preso in considerazione per il grafico.

Di solito il tempo minimo preso in considerazione risulta essere 60 secondi  mentre il massimo è di 1 mese. Ovviamente, vi sono tutte le altre possibilità incluse tra i due limiti come:

  • 5 minuti;
  • 10 minuti;
  • 15 minuti;
  • 30 minuti;
  • 1 ora (1h);
  • 3 ore (3h);
  • 8 ore (8h);
  • 12 ore (12h);
  • 1 giorno;
  • 1 settimana;
  • 1 anno e così via.

Alcuni grafici online permettono anche di modificare a piacere il timeframe preso in considerazione.

La scelta del timeframe, indipendentemente dal grafico trading online utilizzato, risulta essere di grande importanza. A seconda della vostra strategia di trading dovrete scegliere il grafico adatto.

  • Se fate trading nel breve termine, un timeframe di 15 minuti potrebbe andare bene così come quello da 1h.
  • Se fate trading nel medio termine magari potreste preferire un grafico con timeframe a 1 giorno o 1 settimana.
  • Se fate trading nel lungo termine sceglierete un timeframe a 1 settimana o 1 mese, in quanto permette un’analisi dei prezzi per gli anni passati dettagliata.

Passiamo adesso ad analizzare i differenti tipi di grafici per il trading online, con tutti i loro pro e contro.

Grafici di trading online Lineari o Grafici a Linea

Questa tipologia di grafico è estremamente semplice da capire ed adoperare in quanto prevede la connessione dei punti dati dall’intersezione tra il momento di riferimento (x ) e livello di prezzo (x) con una linea continua dove ai prezzi corrispondono i prezzi close di una coppia di valute.

È proprio la caratteristiche dell’immediatezza dell’informazione che rende questo grafico tra i più consultati nel forex , ma all’interno di una analisi tecnica questa sua semplicità poco si adatta alle esigenze informative del caso.

Grafico-trading-online-linea

Questo grafico rappresenta solamente i prezzi di chiusura delle varie sessioni di trading, ma non quelli di apertura. Inoltre non mostra i minimi o i massimi raggiunti dal mercato. Per questo motivo lo possiamo ritenere come il grafico di trading online più rapido e facile da consultare ma giusto per avere un’idea generale del trend in corso in un asset. Per l’analisi tecnica è consigliato utilizzare grafici che offrono più dati, come ad esempio il grafico a candele che vedremo d seguito.

Grafico a Barre

Il grafico di trading online a barre è conosciuto anche come grafico OHLC (open, high, low, close). Hanno la caratteristica di essere più ricchi di informazioni rispetto ai grafici lineari. Infatti oltre ad indicare i prezzi di chiusura, sono adatti a visualizzare contemporaneamente anche i prezzi di apertura nonché i prezzi high e low (massimo e minimo raggiunto dai prezzi). Sono tutte informazioni che si possono facilmente rintracciare sul grafico.

In questa tipologia di grafico non si parla più di punti connessi ma di linee verticali corrispondenti ad un dato momento e su questa linea sono presenti ben 4 informazioni:

  1. il punto più basso da cui parte la barra indica il prezzo low;
  2. il minimo raggiunto nell’oscillazione;
  3. il punto più alto della barra corrisponde al valore massimo raggiungo in quel riferimento temporale;
  4. la lunghezza della barra indica all’utente l’intero range coperto della coppia.

grafico-trading-online-a-barre

Le altre 2 informazioni di apertura e chiusura sono invece date con trattini orizzontali sulla barra: il trattino a sinistra della barra indica i prezzi di apertura, e il trattino sulla destra indica i prezzi di chiusura. Questa tipologia di grafico OHLC è utilizzata per le analisi tecniche proprio per tutte le informazioni in esso rilevabili.

Il valore della barra cambia solo in riferimento all’arco temporale considerato nell’analisi, ovvero in un grafico su base giornaliera ogni barra presente corrisponde ad un giorno di attività, con le indicazioni sul prezzo più alto e il più basso della giornata; ma è il grafico su base oraria ad avere maggior interesse per gli analisti come supporto alle valutazioni, per cui ogni barra indica l’ora di riferimento indicata sulle ordinate.

Grafico a Candele o Grafico Candlestick

I grafici trading online a candele riprendono la medesima strutturazione dei grafici a barre in quanto in esso sono sintetizzate le stesse informazioni:

  • prezzo di apertura;
  • prezzo di chiusura;
  • prezzo massimo raggiunto in una sessione;
  • prezzo minimo raggiunto per ogni singola sessione.

Si tratta dei grafici più utilizzati al mondo: quasi tutti i trader professionisti e non, conoscono il grafico a candele e sanno come leggerlo ed interpretarlo.

Grafici trading-online-a-candele-giapponesi-candlestick

Come potete vedere bel grafico riportato, ogni sessione di trading è composta da una candela colorata. Il colore della candela permette di capire al volo se in quel giorno vi è stato un aumento dei prezzi o un calo dei prezzi.

I colori più utilizzati sono la coppia verde e rosso:

  • il verde o il blu o il bianco per mostrare un aumento dei prezzi;
  • il rosso o il nero per mostrare un calo dei prezzi.

Ogni candela è composta da un corpo, che rappresenta il movimento del prezzo per quella sessione di trading. Se avete selezionato il timeframe 1h, significa che ogni candela che vedete sul grafico rappresenta 1h di trading (e quindi sono registrate tutte le fluttuazioni del prezzo per quell’ora di trading).

Il prezzo di apertura e chiusura è visibile dalle due estremità delle candele: se sono candele rialziste (colore verde, blu o bianco), l’apertura si trova nell’estremità in basso e la chiusura nell’estremità in alzo. Se sono candele ribassiste (colore rosso, rosso o nero), l’apertura si trova nell’estremità in alto e la chiusura nell’estremità in basso.

Invece le sottili linee che si trovano sopra e sotto le candele di entrambi i colori, vengono chiamate “shadows” in inglese, ovvero “ombre”. Le ombre rappresentano i picchi raggiunti dal prezzo: quindi il massimo (la sottile linea nella parte superiore della candela) e il minimo (la sottile linea nella parte inferiore della candela). Ciò significa che durante le varie oscillazioni i prezzi hanno raggiunto quei livelli segnati dalle ombre, ovvero dalle sottili linee delle candele.

Grafici trading online Punto e Croce (Graficon Point and Figure)

Questo tipo di grafico non è molto conosciuto, specialmente tra i trader italiani. Infatti, il grafico di trading punto e croce viene soprattutto usato da una parte di trader professionisti americani. Vi è da chiarire fin da subito che si tratta di un grafico particolare: a prima vista infatti non sembra proprio un grafico amichevole, come invece può sembrarlo un grafico a linea oppure un grafico a candele. Ecco spiegato il perché del suo poco utilizzo.

La particolarità più interessante di questo tipo di grafico è che riflette i movimenti del prezzo senza però prendere in considerazione il tempo ed il volume degli scambi. In poche parole, il grafico punto e croce rimuove il cosiddetto “rumore” dei prezzi: ovvero tutte quelle oscillazioni dei prezzi che sono momentanee e spesso dovute magari a delle notizie economiche importanti, oppure a delle semplici fluttuazioni (che però potrebbero trarre in inganno alcuni trader).

Grafici-trading-online-punto-e-croce

Come potete vedere qui sopra, il grafico punto e croce è composta da una serie di X e una serie di O.

  • Le X (chiamate croci) rappresentano il movimento rialzista nei prezzi;
  • I O (chiamati punti o circoli) rappresentano il movimento ribassista nei prezzi.

Ogni spazio che viene occupato da questi simboli, chiamato “box”, rappresenta la scala del prezzo: a seconda di come sia stato impostato il grafico, un “box” (ovvero uno spazio che può essere riempito da una croce o da un circolo) ha un valore differente (in alcuni grafici può valere $1, in altri $2 e così via). Ecco spiegato quindi come si possono calcolare le variazioni di prezzo: se vi sono 3 croci una sopra l’altra, che occupano quindi 3 box (ed ogni box vale $1), vuol dire che il prezzo è aumentato di $3.

Grafico Heiken Ashi

Il grafico Heiken Ashi è una variazione del più famoso grafico a candele. La più grande differenza tra il grafico a candele ed il grafico Heiken Ashi è che quest’ultimo, aiuta (notevolmente) a ridurre il “rumore” nei prezzi e a segnare direttamente e con più precisione, i trend in corso nell’andamento dei prezzi.

Per farvi un esempio, il grafico qui sotto è un grafico a candele:

grafico-candele

Invece quest’altro grafico qui sotto è un grafico Heiken Ashi dello stesso asset e con lo stesso timeframe:

grafico-heiken-ashi

Come potete vedere, il grafico Heiken Ashi mostra chiaramente l’andamento dei prezzi senza gap o interruzioni, semplificando quindi l’individuazione del trend. Spesso molti trader utilizzano questo grafico per individuare i trend, per poi applicare l’analisi tecnica ad un più classico grafico a candele.

Consigli per il leggere i grafici online per Forex trading

Concludiamo il nostro articolo riguardante i più importanti tipi di grafici di trading online con una sfilza di utili consigli soprattutto per i trader che operano nel mercato del forex.

Imparare a leggere i grafici permette di comprendere i trend e dunque se sia meglio aprire posizioni di acquisto o di vendita. Pochi ma importanti indicazioni per leggere correttamente i grafici:

  • La coppia di valute viene quotata nello stesso ordine: EUR/USD allora è l’€ la valuta di base e la divisa americana è la seconda valuta della coppia; quando la coppia è scambiata a 1,3208 vuol dire che 1€ è scambiato a 1,3208$.
  • È opportuno acquistare quando la valuta base della coppia si rafforza nei confronti di quella secondaria, quindi quando la direzione del grafico è in salita, mentre con un grafico in discesa si fa un buon trade se si decide di vendere.
  • Nell’analisi delle coppie di valute considerare sempre il time frame di riferimento che è nell’asse X del grafico, mentre sulle Y si trova nella quasi totalità dei casi il BID della coppia e non l’ASK.
  • Prima di decidere acquisti o vendita è opportuno consultare con attenzione i grafici dell’ultima ora per vedere il trend prevalente, con l’analisi del prezzo rispetto anche ai giorni precedenti nonché il massimo e il minimo raggiunto nelle ultime 24 ore.

Certo la lettura dei grafici può risultare ostica in un primo momento ma per fare trading, specialmente nel forex e mercato azionario, è fondamentale al fine di evitare i più comuni errori che portano chi è alle prime armi a perdere velocemente il capitale investito. Consigliamo quindi a tutti i trader di scegliere un tipo di grafico (noi consigliamo il grafico a candele) ed imparare a leggerlo, così come applicarci sopra gli studi dell’analisi tecnica.

<< Lezione precedente: LEZIONE 7  – Migliori coppie valute forex<<

>> Lezione successiva: LEZIONE 9 –  Analisi tecnica forex >>

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
Markets
Markets OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
Fxpro.it
Fxpro.it OpinioniConto demo
IG.com
IG.com OpinioniConto demo
Fibo Group
Fibo Group OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

Trader

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com