Analisi Giornaliera Valute Forex 3 luglio 2013 e previsioni

Pubblicato da: MatteoT - il: 03-07-2013 10:07

analisi tecnica 2


Il Dollar Index continua a salire
e si porta ai massimi da tre anni se si prende come riferimento la versione calcolata da Fxcm. Il cammino di apprezzamento della valuta americana è iniziato nella notte di ieri, quando la RBA si era pronunciata sull’eccessiva forza della valuta australiana.

Le stesse vendite sono poi proseguite questa notte sulle parole del Governatore della RBA Stevens il quale ha ribadito l’importanza di avere un cambio flessibile quale fattore di aggiustamento all’interno delle diverse fasi del ciclo economico, affermando il concetto per il quale “se un’economia necessita un tasso di cambio inferiore probabilmente questo verrà raggiunto” il che non ha lasciato spazio ad interpretazioni circa nuove ondate di vendite per il cambio che si è ha messo a segno nuovi mimimi sotto quota 0,91.

Oggi, però, ci sarà una riduzione di volatilità per via delle contrattazioni limitate che si avranno nel pre-indipendence Day americano, a cui seguirà la chiusura totale dei mercati d’oltreoceano nella giornata di domani. Tutto, quindi, resta in attesa della due giorni che chiuderà la settimana: giovedì appuntamento con il meeting della Bce e venerdì con i Non Farm Payrolls americani.

Analisi Giornaliera Valute Forex

EUR/USD: nella giornata di ieri il cambio ha visto esplicitarsi un movimento decisamente importante che ha portato a violare la trendline costruita sui minimi a partire dalla metà di maggio. La violazione ribassista di 1,2990 non ha però portato gli strappi che ci si attendeva e che potrebbero avere target a 1,2950, 1,2915 e 1,2850. Attenzione alla nuova spinta rialzista, possibile solo in caso di violazione di 1,3040.

USD/JPY: la major, dopo aver violato la soglia dei 100,00 punti, ha continuato a muoversi al di sopra della media mobile esponenziale a 21 periodi. Un superamento al rialzo di 100,80 garantirebbe un obiettivo facile a 101,30. Attenzione, però, alla possibile divergenza ribassista sul grafico a 4 ore con lo stocastico.

EUR/JPY: il cross euro/yen giapponese, nella giornata di ieri, è stato molto tecnico. Si è portato sui livelli 131 ed è rimbalzato a 130. I target sono 130,75 e 131,10, con possibili estensioni sino a 131,70.

GBP/USD: situazione simile all’euro dollaro americano. Anche il cable ieri ha messo in mostra una bella correzione con approdo al supporto in area 1,5140. Il livello di riferimento ora è 1,5220. In caso di violazione di 1,5140, invece, obiettivi a 1,5115, 1,5075 e 1,5040.

AUD/USD: ieri abbiamo assistito ad un preciso breakout ribassista al di sotto di 0,9115. Attualmente il potenziale punto d’approdo è descritto dall’area 0,9050 e 0,9030. In caso di correzione teniamo d’occhio 0,9120.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com