Forex: riepilogo valute 27 luglio 2013

Pubblicato da: MatteoT - il: 27-07-2013 21:58

analisi tecnica 2

Come di consueto, eccoci qui il sabato a fare il punto su come si sono mosse le principali coppie valutarie del Forex nella settimana che si è chiusa ieri, venerdì 26 luglio 2013. La settimana che si è chiusa 24 ore fa ha messo in mostra la debolezza del dollaro americano.

L’euro, invece, è stato molto forte contro il biglietto verde, anche perché i dati sul PMI composito in Germania ed in Francia, sembrano lasciar presagire un miglioramento della situazione economica ed una potenziale e prossima uscita dalla crisi.

Le prime voci, infatti, indicano come il secondo trimestre dell’anno (ovvero i mesi che vanno da aprile a giugno) potrebbero mettere in evidenza un incremento del PIL, per la prima volta dopo 6 trimestri, 18 mesi, un anno e mezzo. L’euro è dunque salito costantemente contro il “buck” americano e potremmo aspettarci delle salite anche nel corso della prossima settimana.

Contro la sterlina inglese, la moneta unica europea ha avuto un andamento ad ascensore con un minimo settimanale in area 0,8580; questa soglia potrebbe fungere da supporto statico per la prossima settimana.

Considerando la salita nel corso delle ultime ore del trading settimanale, potremmo attenderci anche un’altra salita che magari potrebbe riportare la nostra valuta fino ai massimi toccati di recente a quota 0.8700 .

Contro il dollaro Usa, invece, la divisa britannica ha avuto un andamento molto simile rispetto a quello contro l’euro. Si è saliti fino a 1,5380, molto vicino a 1,5400, che potrebbe portarci a nuove salite nei prossimi giorni. Stiamo dunque attenti a questo rapporto di cambio, dal momento che potrebbe dar origine ad interessanti spunti rialzisti.

Infine, nel rapporto di cambio tra dollaro americano e yen giapponese abbiamo visto una nuova discesa al di sotto di quota 100,00, importante area di prezzo degli ultimi mesi. Dal 24 luglio è iniziata una interessante discesa che ha portato la divisa americana a quotare da 100,50 a 98,00. La prossima settimana sarà interessante da analizzare per valutare se lo yen giapponese potrà fungere nuovamente da valuta rifugio in un momento di difficoltà dell’Oriente.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com