Riepilogo valute Forex 3 agosto 2013

Pubblicato da: MatteoT - il: 03-08-2013 21:53

Forex_Professional_Charts

Come ogni sabato, eccoci qui a fare il punto su come si sono mosse le principali coppie valutarie nel corso della settimana chiusasi venerdì 2 agosto 2013 alle 23.00. Sono state cinque sedute caratterizzate dall’appuntamento con le tre principali banche centrali: Bce, BoE e Fed.

Tutte e tre hanno confermato e mantenuto invariati i tassi di interesse principali delle rispettive aree economico-monetarie; non finisce qui visto che l’America ha visto anche la pubblicazione dei Non Far Payrolss, in assoluto l’indicatore più importante del mercato valutario. Release sotto le attese, con nota di merito dalla disoccupazione che è scesa al 7,45% facendo segnare i nuovi minimi degli ultimi 4 anni.

L’euro si è mosso in maniera molto volatile, soprattutto nelle ultime due sedute scendendo al di sotto di 1,32 dopo aver cercato di perforare la resistenza in area 1,33. La chiusura, comunque, è arrivata molto vicino ai massimi: 1,3280. Per la prossima settimana lavoriamo al rialzo su un eventuale breakout di 1,33, mentre al ribasso attendiamo una rottura di 1,3250 con obiettivi a 1,3200, ossia il principale supporto da tenere in considerazione.

Molto buone le performance della Sterlina inglese che, nei confronti del dollaro americano, ha messo a segno un grandissimo guadagno anche in virtù della Bank of England di lasciare inalterato sia il tasso di interesse che il Quantitative Easing.

Soprattutto nella seduta di venerdì abbiamo assistito ad un rialzo notevole e questo trend potrebbe proseguire anche nella prossima settimana. La resistenza principale è a 1,5400 mentre al ribasso il supporto più importante è 1,5100. Una violazione andrebbe shortata fino a 1,5000.

Parlando di dollaro americano e yen giapponese, vediamo che la major è rimasta al di sotto di quota 100,00 provando a romperla, senza successo, in chiusura e subendo una serie di cali che hanno portato il biglietto verde a chiudere a 98,95. Cruciale, come ripetiamo da diverse settimane, è il livello di 100,00; da qui si potrebbe aprire un interessante trend al rialzo. Al ribasso occhio a 97,80.

Chiudiamo con il rapporto tra euro e sterlina inglese. Qui abbiamo assistito ad un andamento in favore della valuta unica europea fino a quota 0,8750 con una seconda metà di settimana migliore per la sterlina che è riuscita a chiudere a 0,8686.

La prossima settimana di trading potrebbe essere interessante per questa valuta, per la quale potremmo attendere una rottura della resistenza a 0.8750 prima di andare long, oppure una rottura del prezzo di 0.8650 per valutare approfondimenti al ribasso.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com