L’Oscillatore stocastico

Pubblicato da: Massimiliano - il: 14-10-2013 8:07 Aggiornato il: 23-05-2017 8:08

L’oscillatore stocastico, in inglese detto “Stochastic Oscillator”, è uno strumento usato per l’analisi di breve periodo. Sia i traders che gli speculatori, usano questo strumento di analisi per attività a breve e a lungo periodo; e questo perchè può essere facilmente usato per poter andare a speculare sulle opzioni binarie, sul forex e su tantissimi altri strumenti finanziari che ci sono in circolazione. Andiamo ora a vedere, come opera tecnicamente questo strumento finanziario. La prima cosa da dire è che l’oscillatore stocastico, va a mettere a confronto il prezzo di chiusura della giornata in borsa, rispetto a quelli che sono stati i valori massimi e minimi in un certo periodo di tempo. Attraverso tutto questo, è possibile, quindi andare a calcolare quello che è il trend di mercato.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

L’oscillatore stocastico, un pò come avviene per un altro strumento di analisi tecnica come l’RSI, va ad assumere valori che sono compresi tra lo 0 e il 100. Andiamo ora a vedere nello specifico come si comporta:
– In caso di valori superiori a 70, questo sta ad indicare una situazioni di ipercomprato, e quindi una tendenza del mercato anomala rialzista.
– In caso di valori inferiori a 30, questo sta ad indicare una situazione di ipervenduto, e quindi una tendenza del mercato anomala ribassista.
– In caso di valori siano compresi tra 30 e 70, questo sta ad indicare una situazione neutra, e quindi una tendenza del mercato normale.

1_Stocastico_parte1Questo strumento, fu ideato da Giorge Lane, che stava lavorando sull’idea che, in una fase di mercato ben precisa, ovvero quella rialzista; il valore che si registra alla chiusura giornaliera del titolo, che tende ad avvicinarsi a quello che è il valore massimo che è stato raggiunto dallo stesso titolo in quella giornata. Contrariamente, in fase di ribasso, il valore con cui chiude il titolo, si avvicina a quello minimo raggiunto dallo stesso nella giornata di contrattazioni.

Dunque, se il prezzo di chiusura si avvicina di più a quello che è il prezzo massimo del periodo analizzato; sempre più il mercato va ad orientarsi verso il rialzo. In caso contrario, più il prezzo di chiusura va ad avvicinarsi a quello minimo del periodo; e più il mercato sarà proiettato verso il ribasso. Graficamente, l’oscillatore stocastico, presenta ue linee differenti che prendono il nome di: K% e D%. Ecco di seguito la tabella esplicativa:

– K%= 100*[(C -L)/(H – L)]
– D%= 100(S/s)

In questo caso:
– C indica il prezzo di chiusura del titolo
– L indica il prezzo minimo del periodo preso in esame
– H indica il prezzo massimo del periodo preso in esame
– S indica la somma dei valori di quelli che sono gli ultimi giorni che sono compresi tra C e L
– s indica la somma dei valori di quelli che sono gli ultimi giorni che sono compresi tra H e L

Andiamo ora a vedere, nello specifico, la linea K% e D% cosa misurano e che caratteristiche presentano. Per quel che concerne la linea K%, questa va a misurare il trend del mercato; e più i valori che restituisce l’indice sono elevati, più grande è la possibilità che il titolo vada verso un trend rialzista. In caso contrario, più bassi sono i valori, e ovviamente più il trend andrà verso un ribasso.

stocasticoLa linea D%, invece, rappresenta una media di quelli che sono gli ultimi risultati della linea K%; dunque per questo motivo si tratta senza dubbio di una linea più lenta. Per quel che concerne i parametri C, L, S, e s, questi assumono un valore differente, a seconda del numero dei giorni che vengono presi in considerazione. Di conseguenza, quindi, cambiano anche i valori di K% e D%. Andiamo ora a vedere quando si usa la linea K% e quella D%. Per quel che riguarda la prima, questa viene utilizzata per analizzare quello che è un periodo di 5 giorni; mentre la linea D% per un periodo di 3 giorni.

Le formule, quindi, vengono così rifatte:

– K%= 100*[(C -L5)/(H5 – L5)]
– %D= 100(S3/s3)

In questo caso:
L5= indica il prezzo minimo degli ultimi 5 giorni
H5= indica il prezzo massimo degli ultimi 5 giorni
S= indica la somma dei valori degli ultimi 3 giorni che sono compresi tra C-L
s= indica la somma dei valori degli ultimi 3 giorni che sono compresi tra H-L

Dunque, per concludere, possiamo dire che con l’oscillatore stocastico possiamo sia andare ad analizzare il periodo breve, quindi pochi giorni; sia un periodo brevissimo, ovvero pochi minuti; o ancora un periodo lungo che varia da una settimana a vari mesi.

Per maggiori approfondimenti, consigliamo la lettura: Individuare divergenze su indicatori Stocastico ed RSI 

Consigliamo di fare trading in maniera sicura e redditizia utilizzando solo Broker Forex & CFD regolamentati ed autorizzati come quelli presenti nel nostro blog e riportati nella tabella qui di seguito.

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: CySEC [*80.6% of retail CFD accounts lose money]
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IC Markets Deposito: 200€
Licenza: AFSL/ASIC - FSA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Libertex Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Alvexo Deposito: 500 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
AvaTrade Deposito: 100 €
Licenza: Central Bank of Ireland
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XM.com Deposito: 5€
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
FXGM Deposito:
Licenza:
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Per il tuo Trading Forex, utilizza le migliori strategie Forex consigliate e provate dal nostro staff, presenti sul nostro portale.

Informazioni sull'autore

Massimiliano

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central