Prestiti: guida a un prestito sicuro

Pubblicato da: Luca M. - il: 03-07-2014 14:54 Aggiornato il: 29-06-2015 18:03

Crisi, parola ripetuta sino allo stremo da telegiornali, programmi televisivi e quotidiani. Una parola che, purtroppo, riguarda moltissimi cittadini del Mondo più da vicino di quanto si possa credere.

prestiti-sicuri

I prestiti rappresentano, oggi, una delle strade più percorse da sempre più persone in cerca di sicurezze, garanzie e possibilità per realizzare sogni. Tra le ricerche più quotate, troviamo i prestiti personali, prodotti di credito al consumo che garantiscono una somma finanziata e prefissata a un tasso di interesse fisso: il rimborso di questa tipologia di prestiti è fissato con rate costanti che seguono un piano di ammortamento fisso.

Questi prestiti non sono finalizzati, ovvero direttamente collegati all’acquisto di un determinato bene o di un servizio: il contratto è istituito, infatti, tra il richiedente e il finanziatore, unici soggetti in gioco. L’erogazione della somma, una volta accettato il finanziamento, avviene direttamente e non entrano in gioco garanzie per eventuali insoluti da parte del richiedente. In alcuni casi l’istituto che eroga il prestito, chiede il progetto del consumatore che è portato, quindi, a dichiarare la modalità di utilizzo del denaro, per mezzo di preventivi o garanzie da parte del negoziante che fornirà la merce o il servizio. In altri casi, invece, gli istituti finanziatori per potersi tutelare, chiedono una cambializzazione delle rate in modo da garantire una parte di quanto erogato. I prestiti contano, di solito, di una firma di un terzo fideiussore che garantisca la trattazione; tuttavia, non esistono regole fisse, ma variano in base all’istituto di credito interpellato.

TASSO DI INTERESSI TAEG

La legge, per i prestiti, stabilisce la necessità di indicare nel contratto il tasso di interesse praticato, gli oneri in caso di mora, la modalità di erogazione, gli importi, il TAEG (tasso annuo effettivo globale), eventuali garanzie e coperture assicurative richieste. Il mancato pagamento di una rata prevede attuazioni di more maggiorate e il rischio di trovare il proprio nome all’interno dei pagatori ritardatari o nelle liste degli enti di tutela del credito, che provvederanno a inviare le informazioni ai sistemi bancari e finanziari. In questo modo sarà molto difficile accedere a ulteriori prestiti in futuro.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com