Microsoft: primo rosso in 26 anni. Bruciati 492 milioni di dollari

Pubblicato da: MatteoT - il: 22-07-2012 10:52

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Una crisi passeggera o le prime avvisaglie di un prossimo futuro fallimentare? E’ questa la principale domanda che gli analisti finanziari si muovono con riferimento a Microsoft. Il colosso della tecnologia chiude il quarto trimestre dell’anno fiscale in perdita; è la prima volta da quando, nel 1986, Bill Gates la fondò.

A pesare sui risultati trimestrali negativi è la svalutazione per 6,2 miliardi di dollari dell’acquisizione di aQuantive, il gruppo specializzato nella distribuzione di annunci pubblicitari online. Ad ogni modo, il periodo che vede i mesi di aprile, maggio e giugno è stato chiuso con una perdita di 492 milioni di dollari, l’equivalente di 6 centesimi per azione.

L’utile del quarto trimestre dell’anno fiscale precedente era, invece, di 5,9 miliardi di dollari. Al netto della svalutazione l’utile per azione è di 73 cent. I ricavi sono saliti del 4% a 18,06 miliardi di dollari. I dati sono comunque migliori delle attese.

La svolta, Microsoft, la sta cercando di dare con il lancio del sistema operativo Windows 8, previsto per il 26 ottobre prossimo. Il software farà il proprio esordio in 231 mercati e sarà definito in 109 lingue. Gli utenti di Windows XP, Vista e Windows 7 potranno effettuare l’upgrade per 39,99 dollari.

L’esordio di Windows 8, secondo l’amministratore delegato di Microsoft Steve Ballmer, è «un esperimento fortemente coraggioso, la più grande sfida mai affrontata dall’azienda in tanti anni di attività». Inoltre rappresenta l’offerta Microsoft per il mobile, in particolare i tablet, in vista dell’era del «post personal computer» attualmente dominata da Apple.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.