Bene l’asta Bot, male i mercati. Crolla il Ftse Mib, sale lo spread

Pubblicato da: MatteoT - il: 26-09-2012 14:51 Aggiornato il: 20-08-2018 15:44

Il Tesoro, nella giornata odierna, ha collocato nuovi titoli di Stato; nel dettaglio ha immesso sul mercato Bot a sei mesi che hanno registrato un rendimento annuo lordo pari all’1,503%, sui minimi da marzo scorso ed in calo rispetto all1,585% del collocamento di fine agosto.

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

La domanda è stata sostenuta, ma non particolarmente robusta, visto che a fronte di una disponibilità di titoli messi all’asta per 9 miliardi di euro, sono pervenute richieste di sottoscrizione per 12,52 miliardi di euro. Il rapporto di copertura è stato pari a 1,39, in calo rispetto all‘1,69% del precedente collocamento.

Il buon esito dell’asta, comunque, non è stato d’aiuto per il mercato visto che a Piazza Affari sono le vendite a farla da padrona, con l’indice Ftse Mib che si è portato sotto i 15.500 punti, registrando dei ribassi del 3%.

Permangono inoltre le tensioni sul fronte obbligazionario, con lo spread BTP-Bund che conferma l’andamento pesante della mattinata. Negli ultimi minuti il differenziale tra il decennale tedesco e quello italiano viene fotografato a 366,31 punti base, con un rally del 4,69% rispetto al close di ieri.

Da Unicredit, invece, fanno sapere che l’asta odierna non è andata male, anche se sulla parte lunga della curva i rendimenti stanno tornando a salire. Per gli esperti sarà ancora più importante l’appuntamento di domani, quando il Tesoro collocherà in asta BTP con scadenza a 5 e 10 anni per complessivi 1,5 miliardi di euro.

Altrettanta cautela è stata espressa dai colleghi del Credit Agricole che in riferimento all’asta odierna parlano di un risultato poco entusiasmante, anzi modesto. Il rendimento è considerato alto se confrontato con quello dei titoli più vicini sulla curva italiana e il rapporto di copertura è calato rispetto all’asta di fine agosto.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.