La7: anche Urbano Cairo prepara l’offerta

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-10-2012 21:39

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Si è aperta la ‘data room’ per la vendita di Telecom Italia Media, società che controlla i canali tv di La7 e Mtv. All’esame sono state ammessi i tre pretendenti che hanno presentato un’offerta preliminare non vincolante.

Si tratta di Discovery Communications (offerta da 100 milioni solo per i canali tv), il fondo Clessidra di Claudio Sposito (offerta tra 330 e 380 milioni per tutto) e H3G (offerta tra 320 e 360 milioni per tutto). Ma tutti e tre pare abbiano posto come pre-condizione quella di poter rinegoziare il contratto di raccolta pubblicitaria con Cairo Communications, giudicato oneroso.

Urbano Cairo, azionista principale della concessionaria, non ha alcuna intenzione di mettersi a dialogare con Gianni Stella ed ha presentato una sua offerta per La7 e Mtv. Tale offerta, alla fine, potrebbe anche avere la meglio se le altre rimarranno agganciate alla negoziazione del contratto.

Ti Media ha già provato a ingaggiare l’avvocato Giuseppe Lombardi per contestare a Cairo alcune modalità di raccolta pubblicitaria che considera non in linea con il contratto, ma sembrano rilievi di poco conto e comunque Cairo ha risposto schierando dalla sua parte lo studio Erede Bonelli Pappalardo.

Tra l’altro va ricordato che quando arrivò Stella, nel 2008, Cairo fu l’unico a garantire un minimo garantito di 120 milioni di raccolta pubblicitaria a fronte di uno share che era ancora sotto il 3%. Nel 2009, poi, con un mercato in forte contrazione, Cairo riuscì ad arrivare a 121 milioni con lo share rimasto fermo intorno al 3%.

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.