Blue Panorama in crisi: chiesto il chapter 11

Pubblicato da: MatteoT - il: 26-10-2012 21:09

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Blue Panorama Airlines, come rende noto la stessa compagnia, ha chiesto «l’ammissione alla procedura di concordato preventivo in continuità ai sensi del Decreto Sviluppo, secondo il modello statunitense noto come “Chapter 11″».

L’Enac, l’ente per l’aviazione civile, ha ritirato la licenza ordinaria ed, al contempo, ha provveduto a rilasciare una licenza provvisoria in conformità dell’articolo 9 del Regolamento 1008/2008.

Blue Panorama ha ritenuto di doversi avvalere allo strumento del chapter 11 che, solo da poche settimane, è accessibile anche dalle società italiane per poter consolidare la propria struttura finanziaria e patrimoniale. Così facendo ha la possibilità di affrontare nel migliore dei modi le prossime sfide imposte dal settore.

Nel corso del processo di riorganizzazione, Blue Panorama Airlines svolgerà le normali attività di volo, mantenendo invariato staff manageriale e operativo. Oltre al consolidamento dei collegamenti tradizionali verranno inoltre attivati nuovi servizi internazionali di grande interesse, secondo quanto si legge nella nota della compagnia.

«Blue Panorama Airlines e Blu-express continuano a operare i loro rispettivi programmi di volo, a onorare biglietti e prenotazioni come di consueto, nonché a proseguire le collaborazioni industriali con i vettori, tour operator e agenti di viaggio partner».

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.