Visco lancia l’allarme: “Lo spread minaccia le riforme”

Pubblicato da: MatteoT - il: 31-10-2012 21:23

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Le riforme “non potranno dispiegare i propri effetti se dubbi e incertezze sul futuro” dell’euro “dovessero mantenere gli spread sopra i valori coerenti”. L’allarme arriva dal governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco secondo cui “la politica monetaria” è “un argine” ma i benefici duraturi sono disciplina di bilancio e riforme.

“Le misure di bilancio” attuate dal Governo Monti “non potevano non ripercuotersi negativamente sugli andamenti congiunturali di breve periodo, ma hanno evitato scenari ben peggiori di quello attuale” ha proseguito il Governatore nel suo intervento alla Giornata del Risparmio.

“Le riforme strutturali sosterranno, nel medio periodo, il potenziale di crescita del Paese”, ha detto Visco, sottolineando che “è cruciale conseguire gli obiettivi di bilancio annunciati, dare piena attuazione al programma di riforme, ampliandone il campo d’azione”.

Il Governatore ha quindi rilevato che in Italia le manovre di consolidamento varate a partire dalla seconda metà dello scorso anno e il “vasto piano di riforme strutturali” in corso “hanno contribuito ad arrestare la perdita di fiducia nella nostra economia”.

Nel 2011 le remunerazioni “ai vertici dell’esecutivo dei primi cinque grandi gruppo sono diminuite del 25% rispetto all’anno precedente, del 20 per i primi quindici gruppi quotati, al netto dei compensi di fine rapporto”.

La Banca d’Italia sta esaminando “con attenzione le banche che hanno registrato un aumento e approfondimenti sono in corso sui meccanismi di determinazione delle componenti variabili”. Il governatore ricorda poi che quando un manager lascia il gruppo, gli amministratori devono assicurare “l’efficacia” delle norme che impongono come parte dei compensi sia erogata nel tempo e soggetta a “clausole di recupero”.

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.