Draghi: “Crescita debole anche nel 2013. Bene Italia e Spagna. Pronti con il fondo antispread”

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-11-2012 17:55

Importante appuntamento oggi con il board della Bce che, dopo aver mantenuto invariati i tassi di interesse, ha fatto il punto della situazione con il suo presidente, l’italiano Mario Draghi. La crescita, secondo il governatore, si manterrà debole anche nel 2013.

L’ex governatore di Bankitalia ha aggiunto: “L’Eurotower è pronta ad attivare il piano antispread”. Il numero uno della Bce ha poi annunciato che stanno per essere messe in circolazione le nuove banconote dell’euro, a cominciare dal taglio più piccolo, quello da cinque euro.

Tra le ricette per spingere la crescita nell’Eurozona Draghi ha indicato le riforme strutturali. Tra queste sono necessarie “ulteriori misure per migliorare la produttività e la flessibilità del mercato del lavoro nell’aera dell’euro“. Il risanamento dei conti in alcuni Paesi, ha anche considerato il numero uno dell’Eurotower, sta portando dei frutti. “Servono – ha aggiunto – riforme che diano segnali forti ai mercati”.

Annunciando la decisione del consiglio direttivo di lasciare i tassi invariati, Draghi ha spiegato che l’economia dell’Eurozona “continua a essere supportato dalle nostre misure standard e non standard di politica monetaria, ma il necessario processo di aggiustamento dei bilanci e una ripresa non uniforme a livello globale continueranno a frenare il ritmo della crescita”.

Draghi ha poi puntato il dito contro le “politiche insoddisfacenti” portate avanti da alcuni Paesi come causa della crisi del debito europea che non è stata una diretta conseguenza della crisi dei mutui.

Quanto alla situazione dei singoli Paesi, in Spagna e Italia “sono stati fatti progressi sostanziali. La situazione non è assolutamente risolta, c’è ancora molto da fare sul molti fronti ma entrambi i Paesi hanno fatto tanto, tanti passi in avanti sulle riforme, hanno fatto un lavoro incredibile”. “Tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto”, ha sottolineato ancora Draghi aggiungendo che “per tornare alla crescita e alla creazione di posti di lavoro ci vorrà tempo”. Ma si è detto convinto che “dopo le riforme fatte nell’ultimo anno si raggiungeranno questi obiettivi”.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com